«Sulla scuola di Borgo Faiti il comune di Latina sia consequenziale». Parole del consigliere comunale di Fratelli d'Italia, il Senatore Nicola Calandrini, a margine di quanto discusso nell'ultima Commissione Governo del Territorio, dove è stata comunicata la rescissione del contratto con la ditta appaltatrice che avrebbe dovuto eseguire i lavori di ampliamento, e che adesso si procederà verso un nuovo affidamento o verso una nuova gara.

«Auspico che possa essere una svolta per un cantiere fermo da troppi anni - prosegue il consigliere - Già nei primi mesi di questa amministrazione, avevo segnalato tramite Question Time la necessità di intervenire sul cantiere. Ora, dopo che si sono persi altri 4 anni, spero che il Comune si adoperi per garantire quanto prima una ripresa dei lavori. Così come mi auguro che l'amministrazione possa risolvere anche i problemi legati all'accesso della scuola, nel piazzale dove con le ultime piogge si sono verificati degli allagamenti. A tal proposito ringrazio l'assessore Ranieri per la risposta alla mia interrogazione dalla quale si evince che l'amministrazione è conscia dei problemi, anche se da quanto scrive l'assessore sarà difficile risalire ai responsabili della costruzione di tombini "ciechi"».