Il quartiere Europa-Toscanini dopo 30 anni di attesa ha finalmente la sua piazza della Comunità Europea. Ieri pomeriggio si è infatti svolta la cerimonia di inaugurazione dell'opera realizzata grazie al progetto Prossima Apertura, il percorso partito due anni fa e vincitore del concorso di idee Mibact che ha permesso di riqualificare l'ex buca della zona 167, per decenni simbolo del degrado di un quartiere "difficile". In quella buca, in origine, si sarebbe dovuta realizzare una piazza (e un mercato) come opera di compensazione, un intervento che si però arenato per varie ragioni lasciando per decenni una situazione di stallo e di degrado. Uno stallo sbloccato dal percorso di rigenerazione partecipata Prossima Apertura, che ha permesso non solo di realizzare l'opera pubblica ma anche di coinvolgere il quartiere, incluso il parco di via Francia, con azioni di riqualificazione. Alla cerimonia del taglio del nastro hanno partecipato le massima autorità civili e militari,tra questi il vice prefetto vicario Monica Perna e il vice questore Riccardo De Sanctis,  ma anche tantissimi cittadini del quartiere che hanno iniziato a vivere la piazza: girando in bici oppure facendo sport nell'apposita area attrezzata. E nel corso della cerimonia il sindaco Antonio Terra ha annunciato nuove novità per il quartiere. "Uno degli elementi di positività - afferma il sindaco Terra - di questo progetto è stato certamente la capacità dei progettisti di creare azioni di dialogo, è stato questo l'elemento più bello del prossimo: il dialogo continuo con il quartiere, un quartiere non semplice che troppo spesso però viene menzionato per questioni negative ma che trovo estremamente vivace e ricco di realtà sociali di cui essere orgoglioso. Oggi direi che questo quartiere ha risposto al meglio all'idea progettuale, perché piazza è frutto non solo dell'iniziative del Comune, non solo del lavoro degli uffici, non solo della capacità progettuale del team di Prossima Apertura ma anche della risposta delle donne e degli uomini della zonaToscanini. A questa vivacità il Comune non ha fatto mancare in questi anni attenzione e supporto che con tanti interventi realizzati. E altri progetti sono in cantiere come la nuova pista ciclabile e il progetto Pinqua, che sono sicuro sarà finanziato, dove sono previsti tutta una serie di interventi sul quadrante. Inoltre un nostro pallino è quello di riuscire a poter ospitare in città un commissariato di polizia".  Nel corso della cerimonia hanno inoltre preso la parole l'assessore ai Lavori Pubblici Luana Caporaso e il team di progettazione: l'architetto Maurizio Moretti (direttore dei lavori) e gli architetti dello studio Orizzontale, Roberto Pantaleoni e Margherita Manfra, che hanno voluto ringraziare i cittadini della zona per il supporto ricevuto in questi 24 mesi.

.