La prossima settimana il Governo tornerà a riunirsi per valutare la situazione epidemiologica e decidere quando e come allentare le restrizioni. E se alcuni punti sono già stati definiti con il Decreto Riaperture, rimangono ancora dei nodi da sciogliere: dal coprifuoco alla ripartenza del settore dei matrimoni. Sul coprifuoco, comunque, è ancora scontro. Si ipotizza che possa slittare alle 23, oppure essere eliminato del tutto tra la metà di maggio e i primi di giugno. Quella del 17 maggio, in particolare, è la data del primo lunedì che segue al "tagliando" sulle misure di contenimento previsto per la metà del mese e quindi da quel giorno potrebbero entrare in vigore le novità.
Un settore in forte pressing sul governo è quello dei matrimoni e delle cerimonie. Le associazioni di categoria hanno messo a punto i protocolli e la ministra per gli Affari regionali Mariastella Gelmini spinge per riaprire: «Bisogna fissare una data per il wedding, entro metà giugno». Per il ministro del Turismo Massimo Garavaglia, essendoci la certificazione verde che consente gli spostamenti «non ha senso tener chiuso il settore del wedding».