Giovedì 20 maggio si è svolto, presso l'Aeroporto "E. Comani" di Latina Scalo, l'annuale incontro, denominato Piano M.A.C.A. (Mid Air Collision Avoidance) tra il personale navigante del 70° Stormo e i rappresentanti degli Aero Club, Scuole di Volo, Associazioni Aeromodellismo, Parapendio, Deltaplano e Paracadutisti che operano all'interno dello spazio aereo pontino.

Oltre agli ospiti civili, ha preso parte all'evento anche, il T.Col Minonne, Capo Ufficio Sicurezza Volo del Comando Scuole A.M./3ª Regione Aerea di Bari, Ente dal quale dipendono tutte le Scuole di Volo dell'Aeronautica Militare.

Organizzata dall'Ufficio S.V. nell'ambito delle attività di prevenzione e Sicurezza Volo la giornata si è posta quale obiettivo, quello di mantenere elevata la sensibilità del personale dello Stormo e degli appassionati del volo civili, ai principi ispiratori della cultura della sicurezza del volo, attraverso la condivisione di idee ed esperienze personali ed evidenziando l'importanza dello studio delle "lessons learned" quale strumento di analisi e "prevenzione", puntando l'attenzione, inoltre, al cosiddetto "fattore umano" quale possibile concausa degli inconvenienti di volo e degli incidenti in campo aeronautico.

Nel corso del proprio indirizzo di saluto ai convenuti, il Comandante di Stormo Col. Michele Grassi, ricordando il compito primario del 70° Stormo, la formazione iniziale dei futuri piloti militari, ha evidenziato quanto sia di fondamentale importanza educare, sin dalle prime fasi dell'addestramento, i giovani piloti ed il personale tutto alla cosiddetta "cultura del riporto dei propri errori" (Just Culture), elemento fondamentale di condivisione delle proprie esperienze, anche negative, che può rappresentare lo strumento giusto per mitigare quelle aree di rischio legate al "fattore umano". L'occasione è stata propizia per sottolineare che la Sicurezza del Volo deve essere intesa quale collante di tutte le attività direttamente o indirettamente connesse all'attività di volo. 

I lavori sono poi proseguiti con l'alternarsi di esperti di settore che, attraverso brevi briefings su tematiche quali il "Visual Scanning", le "limitazioni dell'occhio", le peculiarità dello Spazio Aereo di Latina e le attività svolte dalla Scuola di Volo Pontina, nonché l'analisi statistica degli eventi derivanti da "Penetrazioni non autorizzate in Spazio Aereo Controllato" hanno permesso di approfondire nel dettaglio le possibili cause alla base di tali eventi e quali misure di prevenzione possono essere messe in pratica da ciascun utente del volo per mitigare tali rischi. 

Notevole l'interesse suscitato nell'auditorio e diversi sono stati gli interventi attraverso i quali ciascun pilota ed addetto ai lavori ha potuto condividere la propria esperienza, a testimonianza quindi di quanto queste iniziative siano necessarie per avvicinare il mondo dell'aviazione civile a quello dell'aviazione militare nell'intento comune della prevenzione e dell'incremento della "sicurezza del volo".

Al termine degli interventi, il T.Col Minonne ha voluto esprimere parole di apprezzamento per l'interesse mostrato dagli astanti e per il rinnovato spirito di fattiva collaborazione che ha animato l'incontro.

La giornata si è, quindi, conclusa con il saluto e ringraziamento del Comandante di Stormo rivolto a tutti i partecipanti e a quanti hanno operato per la migliore riuscita dell'evento, dicendosi certo che si siano rinsaldate le fondamenta per poter operare insieme nel pieno rispetto delle reciproche attività volative e dei principi della Sicurezza Volo.