"Sono iniziati i lavori nell'ufficio postale di Borgo Faiti, per cui presto il borgo riavrà uno dei presidi più importanti per la comunità. Ringrazio la direzione delle Poste per essersi impegnata ad eseguire un intervento tanto atteso dagli abitanti del luogo". Parole di Nicola Calandrini, senatore, consigliere comunale e coordinatore provinciale di Fratelli d'Italia.

L'ufficio postale era stato chiuso a seguito dei danni registrati per un tentativo di furto al Postamat avvenuto lo scorso agosto. Sebbene il colpo non sia riuscito, i danni causati dall'esplosivo utilizzato sono stati ingenti tanto da costringere la struttura a chiudere per mesi lasciando senza soluzioni non solo gli abitanti di Borgo Faiti, ma anche le comunità limitrofe come quella di Sezze Scalo.

"Dopo il mio interessamento, sono stato informato da Poste che è iniziata la pulizia del cantiere a cui seguiranno gli interventi necessari per far tornare la sede operativa - ha sottolineato Calandrini - Debbo tuttavia constatare il totale immobilismo dell'amministrazione che ha trascurato il disagio dei residenti di Borgo Faiti, dove la mancanza di un ufficio postale è solo uno dei tanti simboli della sciatteria amministrativa. Al sindaco Coletta vorrei ricordare che i borghi sono parte integrante della città di Latina e non sono solo tappe da percorrere in campagna elettorale a caccia di voti".