Nasce a Terracina l'associazione culturale "Areale", con l'obiettivo di unire gli appassionati del settore vino. L'associazione è stata registrata ufficialmente lo scorso 24 Giugno, grazie alla voglia di unire appassionati e professionisti del settore, intende promuovere "la cultura e l'ideale del bere bene nel nostro territorio" si legge nella nota diramata dal presidente Simone Nannurelli. "Siamo consapevoli che le conseguenze della pandemia planetaria, stanno investendo anche il mondo del vino. Sta cambiando non soltanto  il modo in cui si comunica, ma anche il cosa si comunica. Sta cambiando l'alfabeto del vino. Nel nostro piccolo, cercheremo di intraprendere un 'percorso della sensorialità', che iniziando con l'approfondimento dell'identità dei 'terroir vitivinicoli' (il rapporto che lega un vitigno al microclima e alle caratteristiche minerali del suolo, ndr) riesca ad associare alle parole che li descrivono un significato univoco. Attraverso seminari guidati, attività didattiche e degustazioni, Areale si prefigge di mettere in evidenza l'influenza del luogo di produzione sul vino, entrando nel vivo di quel complesso rapporto di interazione tra suolo, microclima, esposizione, vitigno e lavoro dell'uomo, che rendono unico e inimitabile un grande vino. Tra le iniziative anche eventi a tema in luoghi suggestivi e incantevoli del nostro centro storico".