''Infrastrutture per velocizzare la commercializzazione dei prodotti, sburocratizzazione e maggior coinvolgimento delle aziende nelle politiche''. Queste sono le principali richieste che alcune delle eccellenze produttive della provincia di Latina (la cooperativa ortofrutticola Sten di Sabaudia, il Prosciuttificio di Bassiano, le aziende agricola 'Maria Luisa Belvisi' produttrice di Kiwi a Cisterna e florovivaistica 'Vivai pontini' di Pontinia) hanno rivolto ai rappresentanti della Lega nelle istituzioni locali, durante il tour, svoltosi ieri, con il sottosegretario alle Politiche agricole, alimentari e forestali, senatore Gian Marco Centinaio.


''Stiamo lavorando al Ministero su dei provvedimenti a sostegno delle aziende, colpite dalla pandemia. Ci sono alcune filiere che hanno subito dei danni enormi e il contatto diretto con gli operatori pontini sarà una spinta propulsiva per limare le politiche agricole a favore del comparto nel mercato interno ed estero'', ha sottolineato il sottosegretario Centinaio.
Il responsabile provinciale all'Organizzazione del partito Pasquale Capriglione ha invece voluto dare risalto alle ''Vetrine regionali dell'agroalimentare, da realizzare almeno una nel capoluogo e sul territorio, che sono realtà grazie ad un emendamento della Lega nella legge di stabilità regionale. Si tratta di un progetto organico per attrarre i flussi turisti più importanti d'Europa e del mondo, con l'obiettivo di abbracciare le peculiarità del territorio, dall'entroterra al litorale, attraverso anche il patrimonio culturale, storico e agroalimentare''.

''La revoca della gara della Roma-Latina e della bretella Cisterna-Valmontone ha condannato ulteriormente il territorio e gli operatori, costretti a fare i miracoli per competere con il resto del mondo attraverso una qualità eccellente frenata da infrastrutture non all'avanguardia'', ha aggiunto e concluso il capogruppo regionale leghista, Angelo Tripodi.