Essere una persona dalle buone maniere non significa solo usare sempre parole gentili e stare seduti in maniera composta. L'educazione si impara a casa, certo, ma il banco di prova delle buone maniere sono i luoghi aperti al pubblico, dove le abitudini - buone o cattive - vengono valutate da chi ci circonda. Ci sono infatti dei comportamenti, a volte anche involontari, che le persone trovano molto fastidiosi. E la maggior parte di chi attua simili comportamenti non si rende conto della propria maleducazione, almeno finché non glielo si fa notare. Ma quali sono? E come vi si può porre rimedio?

I comportamenti più fastidiosi
Gli atteggiamenti che procurano maggior fastidio agli altri presso un luogo pubblico comprendono il masticare rumorosamente con la bocca aperta, parlare ad alta voce di persona o al telefono, fumare in luoghi affollati e starnutire senza portare la mano alla bocca. Se solo a sentire parlare di questi comportamenti hai provato un moto di fastidio, sappi che non sei il solo. Se invece ti sei rivisto in alcuni di questi, allora è il momento di rimediare. Per esempio, se sei un fumatore, ci sono in commercio diverse scelte per il try a smoke free option, come le bustine e i cerotti di nicotina.

Ulteriori soluzioni
È altresì consigliabile masticare con la bocca chiusa, specialmente se si pranza in un tavolo all'aperto. In aggiunta, è buona educazione parlare a bassa voce col proprio interlocutore, al telefono, e anche di persona. Laddove possibile, è meglio allontanarsi in un posto isolato per poter conversare. Se sei una persona che soffre di particolari allergie (polvere, polline, peli di animali) o sei alle prese con un brutto raffreddore, è bene avere un pacco di fazzoletti con sé. I luoghi pubblici sono infine sempre provvisti di cartelli che indicano ciò che è vietato fare, pena ammonimenti e, nei casi peggiori, multe.