Latina è stata più volte definita una città per bambini, bambine e famiglie dall'attuale amministrazione e anche in un recente incontro con gli assessori Bellini, Leggio, Proietti e Ranieri in chiave pre – elettorale e di fine mandato al parco San Marco si è parlato dell'attenzione della giunta Lbc per i parchi e le esigenze delle famiglie.

Ecco perché stonano molto con questa rilettura della città le immagini che il consigliere Vincenzo Valletta ha raccolto rispetto al parco in via G.B. Lulli nel quartiere Q5, in cui l'area giochi è praticamente e totalmente in dismissione. "Mentre il sindaco pro tempore Coletta è impegnato a cercare la pagliuzza nell'occhio degli esponenti della politica nazionale di centrodestra, curandosi bene dal non vedere la trave nel proprio, i cittadini di Latina sono impegnati ad "abituarsi al bello» – spiega il consigliere della Lega - Come quello che caratterizza, ma è solo uno dei tanti esempi che potremmo portare, il parco in via G.B. Lulli nel quartiere Q5. E' oltre un anno che l'area giochi per bimbi è preclusa alla fruizione a causa di giostre rotte, pericolanti e pericolose. Un inno al disinteresse che l'amministrazione a guida Coletta ed Lbc hanno, nei fatti, perché a vendere chiacchiere sono bravissimi, verso il decoro che avrebbe dovuto, dal 2016 ad oggi, regnare sovrano in città. E' facile organizzare eventi, conferenze stampa e passeggiate elettorali solo in quei luoghi in cui sono appena stati effettuati alcuni interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria. Difficile spiegare ai cittadini perché, nonostante i tanti appelli ad intervenire, sinora ci siano parchi e aree verdi completamente abbandonati a se stessi. L'erba secca e alta, tra l'altro rappresenta, oltre che un'immagine di incuria, anche un pericolo per le persone soprattutto durante il periodo estivo quando gli insetti, anche quelli nocivi per l'uomo, in questi habitat trovano terreno perfetto per proliferare. I cittadini, e in questo caso specifico soprattutto i bambini, hanno il diritto di poter fruire di queste aree senza alcun rischio per la propria incolumità. Parlare di legalità significa anche questo, significa prendersi cura del bene comune tanto caro a Coletta e Lbc negli slogan. Significa dare ai cittadini, ed in particolare ai bimbi, ambienti puliti e sicuri di cui poter usufruire nel tempo libero. Significa impegnarsi ogni giorno per monitorare la situazione e lo stato di salute del patrimonio verde di Latina che il sindaco Coletta tanto ha detto a suo tempo di amare, per comprendere quali siano gli interventi da effettuare e provvedere rapidamente a metterli in atto".


«La condizione in cui versa il verde pubblico – conclude Valletta - è uno degli indicatori della qualità della vita in una città e per quanto vediamo ogni giorno non sta poi messa così bene».