Sono iniziate questo pomeriggio intorno alle 13 le operazioni per l'allestimento della struttura per la schiusa delle uova di Caretta caretta al lido Onda Marina, a Terracina.

I volontari di TartaLazio da circa un'ora sono al lavoro per preparare il "terreno" alla nascita delle tartarughine, che sono monitorate ormai da oltre un mese, da quando, cioè, la Caretta Caretta, di notte, ha depositato le uova svegliando il custode, che ha immediatamente dato l'allarme. I volontari hanno allestito una tenda per la notte, che servirà a loro che, a turni, faranno la veglia davanti al nido. Turni che potranno fare anche semplici cittadini, quelli che si sono prenotati e che hanno dato disponibilità per determinati orari.

Poi è stata realizzata la recinzione circolare, quella che, una volta schiuse le uova, conterrà le tartarughe che usciranno, fino all'ultima nascita. Dopo di che sarà per loro aperto il percorso che le porterà fino al mare. Moltissimi i curiosi, insieme ai volontari delle associazioni ambientaliste locali, che presteranno la loro opera in vario modo, così come hanno fatto in tutti questi mesi su tutto il litorale pontino. Una volta montata la struttura, non ci sarà che attendere. Ieri è stata la volta di Sabaudia, dove c'è un altro nido, mentre si attende di capire quando sarà il momento di attendere la schiusa del nido del Sirenella.