Completata la mappatura degli impianti con le varie consistenze, calcolati dagli uffici i relativi canoni per gli affidamenti, ora si è pronti per mettere a bando gli impianti sportivi della città di Latina. Compreso l'impianto vicino alla Janssen che è comunale. A renderlo noto è il gruppo di Lbc, a margine della Commissione sugli impianti sportivi che si è tenuta oggi.

"Si procederà per fasi, perché bisognerà risolvere alcune problematiche amministrative, ma per i primi impianti – liberi da particolari incombenze – può già partire l'iter per le concessioni. I primi impianti per i quali partiranno i bandi – per gestione e migliorie – sono quelli di Borgo Sabotino, Latina Scalo (Via Carrara) e la palestra del tiro con l'arco di Via Villafranca. A seguire ci saranno il Palaceci e il Palabianchini, non appena sarà terminata la procedura di separazione delle utenze e sarà finalmente autonomo. Le concessioni, come da regolamento, dureranno dai 6 ai 20 anni a seconda del piano economico e finanziario. Lo stesso regolamento precede che sui canoni vi sia una riduzione del 50 per cento per le società che coinvolgono nei percorsi sportivi persone in condizioni di fragilità. A settembre saranno anche riaperti i termini per i bandi relativi alle palestre scolastiche. Nel frattempo si sta anche lavorando per individuare aree idonee per realizzare piccoli centri sportivi di quartiere in Q4-Q5, per poter fare attività anche nei mesi invernali".