Le segnalazioni iniziano ad essere diverse e arrivano in Procura. Molti residenti del centro di Latina lamentano le condotte di giovanissimi automobilisti alla guida delle microcar che provocano disturbo alla quiete pubblica, in particolare nelle ore notturne e in una fascia ben precisa.
E' un fenomeno in sensibile crescita, diventato oggetto di approfondimenti da parte degli inquirenti e del Procuratore Aggiunto Carlo Lasperanza che ha delegato di una serie di accertamenti il personale della Questura di Latina e la polizia locale per mettere un freno ad una serie di condotte sfociate in un clamoroso episodio avvenuto poche settimane fa in occasione di un concerto. Nell'arena del circolo cittadino in piazza del Popolo, durante la sua esibizione Enrico Pieranunzi, apprezzato jazzista, ha dovuto interrompere per diversi secondi la sua performance al pianoforte per il passaggio rumoroso e con i decibel altissimi di una microcar.

In attesa dell'esito degli accertamenti e dei riscontri che arrivano da polizia e polizia locale, le lamentele dei residenti della zona del centro, tra piazza San Marco e il quartiere dei pub, sono tutte dello stesso tenore: anziani che non riescono a dormire da mesi e persone che soffrono di alcune patologie alle prese con adolescenti scatenati che sfrecciano in auto. In Procura l'ipotesi di reato presa in considerazione era quella di stalking e quindi di atti persecutori. Un approccio giudiziario molto netto sulla scorta delle modalità con cui si consuma il reato.