Il crollo improvviso di un enorme albero nel parco Calissoni di Aprilia, avvenuto lunedì mattina, desta la preoccupazione del mondo politico. Ad intervenire è Europa Verde Aprilia, che attacca l'amministrazione Terra per la gestione superficiale del verde pubblico. "Il triste schianto di un pino all'interno del giardino Franco Calissoni nel quartiere Aprilia Nord, rappresenta la conseguenza  di una gestione superficiale del verde pubblico. E' normale - afferma Aprilia Verde - che un albero cada a terra durante una giornata serena e priva di vento? L'Amministrazione deve interrogarsi e domandarsi se quanto accaduto sarebbe potuto essere  preventivabile ed evitabile. E' una fortuna che al momento dello schianto non ci sia stato nessuno di  passaggio o in sosta, perché le conseguenze avrebbero potuto essere ben diverse. Il verde non rappresenta un problema su cui intervenire in emergenza, ma una risorsa su cui investire". Perciò Europa Verde Aprilia chiede maggior investimenti per la cura e la manutenzione di perchi e giardini: "Ci vogliono maggiori risorse economiche per il verde di Aprilia che, territorialmente grande quanto una metropoli, ad oggi è priva di gestione, progettazione e  pianificazione.  Anziché - concludono - veicolare l'attenzione in tonnellate di cemento desiderato solamente da una minoranza, bisogna cambiare la qualità del verde per una migliore qualità della vita dei cittadini presenti e futuri".