Si è conclusa con una giornata dedicata alle scolaresche l'11esima edizione di "Differenzio anche io", il progetto di educazione alla raccolta differenziata promosso dal Comune di Aprilia in collaborazione con la Virtus Basket Aprilia che ha coinvolto gli alunni delle classi quarte e quinte delle scuole primarie cittadine. Venerdì 1 ottobre alunni e docenti di 9 classi di prima media, individuate dagli istituti comprensivi sulla base dell'impegno e l'adesione al progetto, hanno partecipato alle premiazioni in piazza della Comunità Europea, nel quartiere Toscanini. Tutti gli alunni hanno visionato il materiale didattico e i prodotti finali delle aziende partner: Progetto Ambiente, Self Garden, e Acea Ambiente. E il Comune ha donato agli istituti comprensivi partecipanti 1700 euro ciascuno. Alla giornata hanno partecipato anche il sindaco Antonio Terra, l'assessore all'Ambiente Monica Laurenzi, l'assessore alla Pubblica Istruzione Gianluca Fanucci e il presidente della Virtus Basket Aprilia Roberto Lupelli e l'amministratore della Progetto Ambiente, Valerio Valeri. L'obiettivo del progetto è educare le giovani generazioni a comportamenti corretti per lo smaltimento e il riciclo dei rifiuti, tutto ciò attraverso il gioco e la pallacanestro. "Se tra gli obiettivi del progetto, nato molti anni fa, c'era quello di seminare nelle giovani generazioni il rispetto dell'ambiente e della cura della nostra Città possiamo ritenerci molto soddisfatti – ha commentato l'Assessora Laurenzi a margine dell'evento – I ragazzi sono consapevoli di quanto importante sia il tema dei rifiuti e questa consapevolezza è la vera forza per lo sviluppo sostenibile dell'ambiente. Cresce una cultura diversa: lo abbiamo visto anche in questi giorni a Milano, dove migliaia di ragazzi sono tornati in piazza con i Fridays for Future, insieme a Greta Thunberg e Vanessa Nakate. Questa nuova cultura vede le nuove generazioni assumere il ruolo di protagonisti".

Durante la mattinata, ai ragazzi e alle ragazze sono stati consegnati borracce d'acciaio donate dall'azienda Self Garden, gadget con materiali naturali (mais e canapa) donati da Acea Kiklos e mele sfuse offerte da Apo Fruit. "L'Amministrazione ringrazia tutte le realtà che hanno reso possibile l'evento di venerdì e la realizzazione del progetto – conclude l'assessore all'Ambiente Monica Laurenzi – in particolare, un grazie speciale va agli operatori dell'Azienda Speciale Aprilia Multiservizi, senza i quali non sarebbe stato possibile realizzare il villaggio presso la nuova piazza nel quartiere Europa/Toscanini. Grazie anche alla Progetto Ambiente e alle aziende sponsor che ancora una volta hanno voluto sostenere il progetto, al Comitato di Quartiere Toscanini, i cui volontari hanno accolto i ragazzi durante la giornata di venerdì, alla Virtus Basket Aprilia che ha intrattenuto i ragazzi e che da anni promuove il progetto insieme al Comune e alla Tesei Bus. Un ringraziamento particolare, infine, va ai docenti che ogni giorno mettono in campo le migliori energie per un lavoro prezioso insieme ai cittadini di domani".