Uno spazio sottratto alla criminalità e restituito alla collettività. E' stata inaugurata ieri mattina, alla presenza dell'amministrazione comunale e delle forze dell'ordine, la nuova sede del Comitato di quartiere Fossignano, intitolata Frangipane e ubicata presso l'immobile appartenuto alla famiglia Piattella, posto sotto sequestro dopo l'inchiesta Dark Side operata dalla Polizia Stradale di Aprilia e dalla Polizia di Stato e poi confiscato nel 2019. Venuto a conoscenza di tale circostanza, il comitato presieduto da Ermanno Patrizio ha avanzato la richiesta al sindaco per poter risultare assegnatario del locale che il quartiere ora potrà usare come sede.  «Ringrazio l'Autorità Giudiziaria – ha detto il presidente del comitato - le Forze di Polizia e l'Amministrazione cittadina, nel togliere dalla disponibilità di un imprenditore del malaffare, dei beni frutto di attività illecite, per riallocarli a scopi sociali e benefici sia tutti quei soci, volontari, concittadini che con la loro generosità, fatta di donazioni in termini di denaro, arredi, attrezzature e lavoro, hanno reso possibile la trasformazione dei locali, mi scuserete l'enfasi, da brutto anatroccolo a magnifico cigno». Ora l'obiettivo del Comitato è trasformare quello spazio in un luogo di cultura, realizzando una biblioteca a beneficio del quartiere.