L'amministrazione comunale istituisce un concorso per premiare le tesi di laurea indirizzati allo studio o all'approfondimento del territorio di Aprilia.  La giunta Terra con la delibera numero 173 del 7 ottobre ha infatti approvato la proposta dell'assessorato alla Pubblica Istruzione, che intende promuovere azioni di: «stimolo alla ricerca e all'approfondimento delle radici storiche, culturali, e naturalistiche del territorio apriliano capaci di identificarne il patrimonio e di ricostruirne il percorso socio-economico, caratterizzato da una forte industrializzazione alternata ad una radicata tradizione agricola». E ieri ieri pomeriggio è stato pubblicato l'Avviso pubblico che istituisce il premio di laurea riservato a studenti che abbiano discusso o discuteranno una tesi sulla storia e la cultura apriliana tra il 1 gennaio 2019 e il 31 dicembre 2021. L'iniziativa  si inserisce nel percorso di valorizzazione della storia e delle tradizioni locali, che era stato oggetto di un apposito intervento dalla consigliera Ilaria Iacoangeli di Piazza Civica, nel corso del dibattito sul bilancio comunale.

Il premio è riservato a tesi di laurea triennale o magistrale che contenga approfondimenti sul territorio apriliano in relazione alle sue radici storiche, culturali e naturalistiche o alle caratteristiche socio-economiche. L'Avviso pubblico mette in palio tre premi in denaro, del valore di 500 euro ognuna, riservate alle prime tre tesi della graduatoria che sarà redatta dalla commissione esaminatrice sulla base dei criteri definiti dall'atto. Tutti gli studenti interessati, potranno inviare domanda – corredata dal testo della tesi in formato .pdf – scrivendo via PEC a pubblicaistruzione@pec.comune. aprilia.lt.it entro e non oltre le ore 12:00 del 31 dicembre 2021 oppure consegnando la documentazione direttamente all'Ufficio Protocollo in via dei Bersaglieri. "I premi per le tesi di laurea sulla storia e la cultura locale sono il primo passo di un percorso più ampio – commenta l'Assessore alla Cultura Gianluca Fanucci – l'intenzione dell'Amministrazione comunale è proprio quella di partire da questa iniziativa per costruire un patrimonio documentario che sarà a disposizione dell'intera Città. Anche per questo tutte le tesi esaminate, indipendentemente dal punteggio ottenuto e dal conseguimento del premio, saranno catalogate e saranno consultabili presso la Biblioteca comunale Giacomo Manzù".