Il Covid 19 e l'esigenza di ripensare il Natale Apriliano secondo nuove forme, spinge l'amministrazione a sperimentare la chiusura del centro storico per tutto il periodo delle festività. E così piazza Roma resterà chiusa per oltre un mese trasformandosi in una pista di pattinaggio all'aperto. E' proprio questa la principale novità del programma di massima delle manifestazioni legate al Natale Apriliano presentato dalla Pro Loco e approvato dalla giunta con la delibera 204 del 23 novembre 2021, che insieme all'ordinanza 385 a firma del dirigente della polizia locale Massimo Giannantonio sancisce la chiusura al traffico di piazza Roma da ieri e fino al 15 gennaio 2022 e il divieto di transito nei giorni di festa anche lungo corso Giovanni XXIII, con interruzioni del tratto di via dei Lauri compreso tra piazza Roma e Largo Marconi. Nonostante Aprilia sia sotto sorveglianza speciale in virtù dell'incremento dei casi di Covid-19 e l'elevato numero di non vaccinati, l'amministrazione ha voluto trasmettere un messaggio di speranza alla città, non rinunciando alle iniziative natalizie che si svolgeranno come di consueto con l'organizzazione della Pro Loco presieduta da Antonio Marchese. «La condizione pandemica anche per l'annualità 2021 – sottolinea la giunta nella delibera – impone un ripensamento del programma delle iniziative, il quale dovrà essere finalizzato alla diffusione di un messaggio di speranza e superamento delle difficoltà, al fine di giungere ad un rafforzamento delle tradizioni e del senso di appartenenza della collettività». Oltre alle luminarie in centro e nelle aree periferiche, alle decorazioni realizzate dall'associazione Arte Mediterranea, al Babbo Natale itinerante, a quelli in vespa in collaborazione con il Vespa Club e al rogo della befana, la Pro Loco di concerto con l'amministrazione ha voluto sperimentare alcune novità. La più importante riguarda appunto la pedonalizzazione del centro storico, con l'installazione a partire dal 25 novembre di una pista di pattinaggio che verrà aperta dal 5 dicembre in poi e sarà in funzione nel periodo delle festività dalle 9 alle 23. Ad animare le vie del centro, oltre al mercatino natalizio su corso Giovanni XXIII e quello dell'usato in piazza Roma e via dei Lauri, saranno artisti di strada, cori gospel, zampognari e teatro dei burattini. Mentre i cittadini si metteranno alla prova con il concorso social "balconi fioriti" a tema natalizio, i comitati di quartiere decoreranno i parchi con i presepi, che torneranno in mostra attraverso il consueto appuntamento "presepiamo". I cittadini inoltre avranno modo di riscoprire la storia del territorio grazie alle visite guidate organizzate in collaborazione con Latium Vetus. Il costo complessivo stimato è di 42 mila euro, la gran parte stanziata dal Comune di Aprilia, che usufruirà del contributo di 5 mila euro da parte della Regione Lazio, 5 mila euro erogati dai commercianti e 7 mila euro raccolti grazie agli sponsor.