A distanza di poco più di un anno dalla sua beatificazione, avvenuta a ottobre 2020, il Beato Carlo Acutis potrà essere venerato, sotto forma della sua Reliquia, nella Parrocchia di Sant'Anna, Madre della Beata Maria Vergine, di Nettuno.

Oggi, sabato 27 novembre 2021, la Reliquia del Beato sarà accolta nella Chiesa parrocchiale del quartiere di Cretarossa ed esposta alla venerazione dei fedeli insieme a una Sacra Immagine del Beato. La Reliquia e la Statua sosteranno in Parrocchia fino alla tarda mattinata di domani, domenica 28 novembre 2021. Nelle attività previste per l'accoglienza delle Reliquie, ci sarà grande importanza per la Catechesi: bambini e ragazzi, infatti, avranno modo di confrontarsi sulla vita e e sulle opere del Beato Carlo Acutis, tornato alla Casa del Padre in giovanissima età a causa di una malattia fulminante, non senza aver trascorso la sua giovane vita con particolare dedizione alle opere verso il prossimo e all'amore per l'Eucarestia e per la Vergine Maria.

Il Beato Carlo Acutis è oggi venerato in tutto il mondo ed è conosciuto, oltre che per la sua Fede e le sue opere, anche per la sua passione verso l'informatica, che ha messo a completa disposizione anche delle opere della Chiesa cattolica, promuovendo iniziative volte soprattutto a far arrivare messaggi importanti alle generazioni più giovani. Il suo corpo, lo ricordiamo, è stato traslato nel 2019 all'interno della Basilica della Spogliazione di Assisi. Tutta la popolazione è chiaramente invitata a partecipare alle Sante Messe in programma all'interno della Parrocchia Sant'Anna, come da consueto calendario, nel pieno rispetto delle normative anti Covid attualmente vigenti.