Ben 610 i volontari di 23 organizzazioni che hanno permesso di raccogliere circa 13.677 chilogrammi di prodotti alimentari. Sono questi gli straordinari risultati della XXV edizione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare che si è svolta il 28 novembre, in 28 punti vendita del territorio di Aprilia e Ardea. Un successo che ha mostrato soprattutto il grande cuore delle persone, sia dei donatori che dei volontari, in un grande spettacolo di gratuità che ha evidenziato la solidarietà e la sensibilità per la condizione di disagio sociale di molti, nonostante le contingenti difficoltà. I prodotti, depositati ad Aprilia nel magazzino regionale del Banco, saranno distribuite alle strutture caritative convenzionate che assistono quasi 7.000 persone del territorio. «I cittadini - spiegano i referenti del banco Alimentare - hanno donato superando notevoli diffidenze e difficoltà economiche e le associazioni che hanno collaborato dimostrano che le barriere sono state superate. Perciò ringraziamo le associazioni: Conita, Agpha, Laeta Corda, associazione nazionale carabinieri, Al Mouhajer, Azione Cattolica Montarelli, Azione Cattolica San Michele, C.B. Rondine, Caritas S. Pietro in Formis Campoverde, Caritas di Ann. B.V. Maria (Campo di Carne), Caritas La Risurrezione, Caritas Maria Madre della Chiesa, Caritas Regina Pacis Ardea, Centro di Solidarietà San Benedetto, Comunione e Liberazione, Cri, Csi Dialogo Aps, Fondazione Come Noi ‘Corasaniti Vincenzo Graziano' Onlus, Istituto per la Famiglia Maranatà, Scout Fse Campoleone 1, Coop. Lautari Ardea, Caritas San Pietro Apostolo Ardea, protezione civile Nereo Rocco Ardea. E un ringraziamento particolare va alle insegnanti ed agli studenti dell'istituto alberghiero Apicio Colonna Gatti di Anzio-Nettuno e all'istituto d'istruzione superiore Rosselli di Aprilia per il grande numero di ragazzi coinvolti».