È stato siglato questa mattina il protocollo d'intesa tra il sindaco di Cisterna Valentino Mantini e il sindaco di Latina Damiano Coletta per la realizzazione del nuovo ponte di via del Moscarello, al confine tra i due territori.  

Il Comune di Cisterna, con una delibera di Giunta, ha destinato euro 181.179,50 per i lavori di ristrutturazione; il Comune di Latina ha impegnato euro 25.000,00 per la progettazione dell'intervento.

Il protocollo d'intesa è stato firmato nella villa confiscata alla criminalità organizzata, in via della Curva a Piano Rosso. Questo bene confiscato, a seguito di avviso pubblico da parte del Comune di Cisterna predisposto con determinazione dirigenziale del 17 ottobre scorso, è stato affidato in concessione a titolo gratuito, alla Fondazione Wanda Vecchi onlus, per la durata di 19 anni. 

"La Fondazione – si legge nel protocollo d'intesa – si impegna ad utilizzare il bene concesso per attività sociali senza fine di lucro, compatibili con la destinazione agricola volta anche alla valorizzazione del territorio comunale al fine di rafforzare la cultura della legalità. Si impegna, altresì, a consentire alla comunità locale di Piano Rosso l'utilizzo dei locali per riunioni e iniziative sociali aggregative, a condizione che sia presentata almeno dieci giorni prima dal comitato locale, regolarmente costituito, formale domanda di utilizzo con la specificazione delle attività da svolgere che dovranno essere non in contrasto e nel rispetto con quanto svolto dalla Fondazione".

«Abbiamo firmato qui il protocollo d'intesa per la messa in sicurezza del ponte di via del Moscarello – ha detto il sindaco di Cisterna Valentino Mantini – e lo abbiamo fatto nella villa confiscata che è diventata anch'essa un ponte tra legalità e comunità, tra territorio e inclusione sociale. Negli anni, questo percorso ha saputo restituire dignità sociale, facendo rinascere questo luogo attraverso la capacità di mettersi al servizio del prossimo. Il protocollo d'intesa tra l'amministrazione di Cisterna e l'amministrazione di Latina è frutto della rinnovata collaborazione tra i due Enti e del dialogo che si vuole instaurare a beneficio di territori di confine come Piano Rosso».

«Abbiamo seguito sin da subito la situazione del ponte di via del Moscarello – ha detto l'assessore ai lavori pubblici del Comune di Cisterna Andrea Santilli – per gli innumerevoli disagi che la chiusura al traffico veicolare ha causato ai residenti della zona. Nel protocollo d'intesa abbiamo voluto disciplinare che la manutenzione ordinaria e straordinaria spetterà al Comune di Latina e che il Comune di Cisterna verserà il 50% dell'importo dovuto. La collaborazione con il Comune di Latina è stata stretta e proficua: intendiamo ripetere questo percorso anche con altri Comuni come ad esempio Sermoneta, Cori, Velletri, per la riqualificazione delle arterie delle nostre periferie in cui è mancato il dialogo tra amministrazioni limitrofe».