«È ufficiale: il Governo Draghi ha finanziato il 100% dell'opera pubblica con cui si realizzerà il Parcheggio sotto l'Ospedale di Velletri e la annessa scala mobile attrezzata che accompagnerà gli utenti direttamente a ridosso della Galleria Ginnetti e quindi nel pieno del Centro Storico di Velletri. Come Patto Popolare e Fi esprimiamo la nostra più totale soddisfazione e ci adopereremo affinché le opere vengano svolte in tempi celeri e con professionalità. Sono tanti anni che ci battiamo per questo obiettivo e finalmente si comincia a vederne la luce». Buone notizie per la città di Velletri arrivano da Lamberto Trivelloni, di Patto popolare che ha postato questo annuncio legato al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) che prevede, per quanto attiene al Ministero delle Infrastrutture e Mobilità sostenibili (Mims), l'erogazione di 3 miliardi di euro per realizzare 159 interventi nell'ambito della Rigenerazione Urbana. Uno di questi, appunto, prevede i lavori, da ultimare entro il 2026, presso l'ospedale cittadino. Il Comune guidato dal sindaco Pocci ha presentato cinque progetti, e ha ottenuto quasi 10 milioni di euro in totale per realizzarli. Questo è uno dei più importanti.


Il progetto - spiegano dal Comune - risulta poco impattante con un edifico che ospiterà 400 posti auto oltre a una serie di servizi che migliorano l'accessibilità e la mobilità. Infatti un piano sarà dedicato alla logistica con la possibilità di smistare le merci tra mezzi più grandi e mezzi più piccoli alimentati elettricamente per evitare che il centro venga invaso da mezzi grandi e impattanti. Inoltre sono previsti una serie di locali da destinare alle attività ricreative compreso un campo da padle e spazi dove sarà possibile svolgere attività culturali. La struttura sarà poi collegata con la Villa attraverso un ponte pedonale che è l'inizio del percorso che conduce direttamente in centro. Il costo del Polo è di 5 milioni di euro.

Il Polo si collega con la Villa nella zona dalla quale parte la "Passeggiata tra gli alberi" un percorso pedonale sopraelevato che faciliterà l'accesso alla Galleria Ginnetti attraverso una suggestiva struttura realizzata in mezzo agli alberi secolari della Villa. Per salire in quota sarà realizzato un ascensore fino all'inizio del percorso che si snoderà fino alla Galleria Ginnetti che sarà, a sua volta, rigenerata in modo coerente con la nuova piazza Cairoli che è la terza sezione del progetto. Il costo della Passeggiata è di 2,4 milioni di euro.
Piazza Cairoli sarà completamente ridisegnata con una vasta area pedonale lastricata e arredata secondo una visione moderna e accogliente che darà ampie possibilità di sviluppo di attività esterne con anche una revisione del verde pubblico. La nuova piazza metterà in evidenza la fontana che è già in fase di ristrutturazione secondo una visione progettuale coerente dell'amministrazione, come la nuova illuminazione della Torre del Trivio che va vista come avanguardia di quella che sarà, a breve, piazza Cairoli. Il costo dei lavori è di 1 milione di euro.

Tra le grandi opere della rigenerazione urbana c'è il mercato coperto di piazza Metabo che subirà una trasformazione moderna in ottica sostenibile con l'ampliamento di piazza Metabo che "entra" all'interno del mercato che a sua volta subisce una trasformazione architettonica e anche funzionale aprendo nuovi spazi per nuove imprese. Le scelte progettuali saranno incentrate sulla sostenibilità e fortemente green con il recupero delle acque piovane e anche con la ridistribuzione degli spazi in modo polifunzionale. Una cambiamento di prospettiva che darà nuova vita a tutta l'area adiacente. Il costo del mercato è di 1 milione di euro. Infine sono previste opere di ricucitura urbana con il potenziamento dei collegamenti pedonali che conducono verso il Polo intermodale con l'intenzione di facilitare l'accesso al centro storico ma anche il collegamento con la Circonvallazione Appia che sta divenendo, sempre più, un nuovo centro commerciale naturale con lo sviluppo di attività fortemente attrattive. Il costo di queste opere è di 600 mila euro.

«Con il progetto di rigenerazione urbana - dichiara soddisfatto il sindaco Orlando Pocci - abbiamo cambiato un paradigma che vedeva contrapposte due aree della città con la consapevolezza che potenziando i collegamenti incentiveremo lo sviluppo commerciale nel rispetto della caratteristiche che la nostra città offre alle imprese che sapranno cogliere le migliori opportunità. Il Polo intermodale risolve gran parte dei problemi di parcheggio e il collegamento pedonale risponde alla domanda di sostenibilità e di innovazione, in pochi minuti, passeggiando tra gli alberi di arriva sulla piazza e si può accedere nel centro storico. Il nuovo mercato cambia prospettiva, non pensiamo più solo a vendere ma anche a vivere in una zona straordinaria della città. Sono certo che i cittadini capiranno e anzi spingeranno questi cambiamenti partecipando attivamente a tutte le fasi si uno sviluppo che abbiamo solo avviato e che sosterremo con le risorse che ci sono state affidate con fiducia».