Saranno presto investiti sul territorio di Borgo Sabotino i fondi destinati all'ente Provincia di Latina nell'ambito del riconoscimento dei ristori per la presenza della centrale Nucleare. Una battaglia vinta dagli esponenti politici locali, tra i quali ha avuto un ruolo centrale l'ex Consigliere comunale Fausto Furlanetto, che si è battuto per centrare una serie di obiettivi attesi da tempo dai cittadini. A fine anno infatti il settore viabilità dell'ente di via Costa ha affidato gli interventi di progettazione esecutiva di tre opere che nel complesso prevedono una spesa di oltre un milione e mezzo di euro: atti, questi, propedeutici alla predisposizione delle gare d'appalto per i cantieri.
Uno dei progetti riguarda due opere centrali per la messa in sicurezza della strada provinciale Sabotino, una delle principali arterie di collegamento con il lido e con la frazione del litorale. Con un investimento di 646.275 euro saranno infatti realizzate le rotatorie ai due incroci di strada Sabotino con le strade Nascosa e Lunga che in passato hanno fatto da scenario a gravi incidenti stradali, senza che la segnaletica verticale, compresi i semafori lampeggianti, potessero mitigare l'impietosa escalation.
Un altro intervento, che prevede una spesa di 426.000 euro, consentirà di realizzare marciapiede e pista ciclabile sul lato destro di strada Foce Verde, l'arteria che collega il centro di Borgo Sabotino direttamente al mare. In questo caso il progetto consentirà di raddoppiare la presenza del marciapiede, attualmente presente solo sul lato sinistro della carreggiata, con l'aggiunta di una pista riservata alle biciclette dal procojo. Un intervento, questo, che sarà reso possibile grazie al tombinamento del canale che costeggia la strada.