«Il vaccino Novavax rappresenta un'opportunità per le persone che hanno rifiutato i farmaci anti-Covid utilizzati finora, molto utile per aumentare il numero degli immunizzati. Pensiamo che la somministrazione inizierà tra la fine di febbraio e l'inizio di marzo». Ad annunciarlo è il direttore generale della Asl Latina che fissa le coordinate per questa nuova e imminente fase della campagna vaccinale. «Le ultime notizie dicono che il primo carico arriverà in Europa il 21 febbraio - ha sottolineato la dottoressa Silvia Cavalli - Ed entro il 25 febbraio verrà distribuito nei Paesi dell'Ue e di seguito alle aziende territoriali. Facendo due conti, quindi, possiamo tranquillamente affermare che se i tempi verranno rispettati, alla fine del mese potremo aprire le agende. Sul territorio verranno predisposte due linee vaccinali, una all'ex Rossi Sud e l'altra al centro Itaca di Formia». Il farmaco Novavax (basato su proteine ricombinanti) rappresenta un'arma in più nella lotta al Covid perché potrebbe convincere a immunizzarsi anche chi è contrario ai farmaci a mRna Pfizer e Moderna (per non parlare di quelli a vettore virale - Astrazeneca e Johnson&Johnson - ormai finiti nel dimenticatoio.