Il gruppo di Fratelli d'Italia ha depositato una mozione per chiedere che il comune consenta l'utilizzo gratuito delle palestre comunali alle associazioni sportive.

"In un periodo di forte crisi come quello vissuto a causa della pandemia, queste associazioni non hanno avuto nessun tipo di sostegno da parte del Comune che anzi continua a far pagare loro il canone di locazione a prezzo pieno. Da ormai due anni sono alle prese con continue difficoltà: prima le chiusure, poi le sospensioni delle attività sportive, poi le limitazioni nell'uso degli impianti, infine i green pass e i vaccini hanno reso fortemente complicato fare sport. Noi pensiamo che le associazioni vadano aiutate anche in virtù dell'importante ruolo sociale che svolgono: tolgono i ragazzi dalla strada, insegnano loro i valori dello sport, fanno fare attività fisica che è anche un incentivo alla salute e allo star bene. In altri comuni italiani, le associazioni sportive non solo non pagano un canone ma a volte hanno anche contributi dagli enti locali, proprio per aiutarle a continuare a svolgere la loro essenziale attività. A Latina tutto questo non è avvenuto e le ASD stanno facendo i miracoli per continuare a garantire le attività ai ragazzi senza vedersi riconosciuto neppure un aiuto e senza avere nessun tipo di guadagno che permetta loro di sostenere i costi. Nella nostra mozione, firmata da me e dai consiglieri Di Cocco, Antonnicola, Chiarato e Fanti, chiediamo che le associazioni possano accedere gratuitamente alle palestre fino a giugno 2022, almeno. In alternativa, il Comune dovrebbe pensare a scontare del 50% il canone, come per altro prevede il regolamento delle palestre. È necessario intervenire per aiutare queste realtà che perseguono un fine nobile che è quello di formare i nostri giovani.  Auspichiamo che la mozione sia messa in discussione in tempi brevi e che possa ottenere la condivisione di tutta l'aula senza alcuna chiusura ideologica".