Le associazioni Confagricoltura di Latina e Frosinone si uniscono per un nuovo progetto di valorizzazione del distretto eno-agroalimentare delle due province, puntando alla valorizzazione delle produzioni dei vitigni Bellone e Cesanese.
Il progetto, avviato grazie ad un contributo della Camera di commercio di Frosinone e Latina, prevede una serie di interventi di rilancio dell'attività di promozione del settore vitivinicolo legato a queste due produzioni, che verranno rese riconoscibili attraverso un logo comune che sarà al centro degli interventi legati alla campagna di valorizzazione. Oltre a questo, le organizzazioni agricole stanno lavorando alla produzione di materiale informativo, di contenuti social e video e alla partecipazione al prossimo Vinitaly di Verona attraverso un evento che si terrà nello stand nazionale di Confagricoltura l''11 aprile alle ore 15.30, dove parteciperanno il presidente nazionale di Confagricoltura, Massimiliano Giansanti, i presidenti di Frosinone e Latina Vincenzo Del Greco Spezza e Luigi Niccolini, il direttore di Confagricoltura Latina Mauro D'Arcangeli e Giovanni Pica dell'Arsial-Regione Lazio. L'incontro, dedicato ai vini autoctoni del Lazio, prevede anche una degustazione finale alla quale prenderanno parte numerose aziende delle due province che porteranno le loro testimonianze.
Saranno 15 le aziende presenti al Vinitaly con Confagricoltura Latina e Frosinone: Società Agricola La Valle Dell'Usignolo, Azienda Agricola Teresa Marletta, Azienda agricola Luca Sbardella, Azienda Colle Gioia di Antonella Neccia, La Petricia Lazio Wine, Casale della Ioria, Casale del Giglio, Cincinnato, Azienda Agricola Gianpiero Filippi, Marco Carpineti, Donne del Vico, Sant'Eufemia, Villa Gianna, I Pampini, Pietra Pinta.