Si è tenuto nella giornata di Lunedì 11 Aprile 2022 presso l'Istituto Scolastico Vittorio Veneto – Salvemini di Latina l'ultimo di una serie di incontri tra il Direttore dell'Ufficio Territoriale di Latina dell'Agenzia dell'Entrate di Latina, dott. Stefano Giandalia coadiuvato dalla dott.ssa Valeria De Fazio e dal dott. Giuseppe Prencipe, il T.Col. Ivano Cerioni del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Latina e gli studenti delle classi quinte per parlare di cultura della legalità fiscale, nell'ambito della seconda edizione del Progetto "Legalità e Coscienza fiscale" promosso dall'Istituto scolastico.

È un'iniziativa che trae origine da un Protocollo d'intesa tra il Ministero dell'Istruzione e l'Agenzia delle Entrate finalizzata a promuovere, nell'ambito dell'insegnamento "Cittadinanza e Costituzione", un programma di attività a favore degli studenti della scuola Vittorio Veneto - Salvemini. 

Con la collaborazione dei citati Enti istituzionali facenti parte dell'Amministrazione Finanziaria, è stato così sviluppato il progetto denominato "Legalità e Coscienza fiscale", curato dalla prof.ssa Federica Petrianni coordinatrice dei progetti extrascolastici per l'Istituto e il prof. Pierluigi Alfieri referente del progetto che, anche per l'anno scolastico 2021/2022, ha previsto l'organizzazione di incontri orientati a creare e diffondere il concetto di "educazione alla legalità" sotto le varie accezioni tra cui quella fiscale ed economica; promuovere culturalmente, soprattutto per le nuove generazioni, il messaggio della "convenienza" della legalità; stimolare nei giovani una maggiore consapevolezza dell'importante ruolo rivestito, con diverse prerogative, sia dall'Agenzia dell'Entrate che dal Corpo della Guardia di Finanza a servizio dei cittadini onesti e a tutela delle libertà economiche.

L'iniziativa, tesa a sensibilizzare i giovani tramite il coinvolgimento delle classi quinte dell'Istituto Vittorio Veneto-Salvemini, sul valore civile ed educativo della legalità fiscale ed economica, ha riscosso grande apprezzamento dei giovani, particolarmente interessati alle tematiche trattate, non solo con la formulazione di quesiti tecnici ai relatori, ma anche con la presentazione di interessanti progetti volti a proporre strumenti innovativi per fronteggiare il fenomeno dell'evasione fiscale e contestualmente a promuovere la cultura della legalità.