Il tasso di disoccupazione è sopra la media italiana in ben 29 Comuni su 33 totali. Succede in provincia di Latina, dove soltanto i territori di Prossedi, Sermoneta, Castelforte e Bassiano registrano una percentuale di cittadini attualmente senza impiego inferiore al 13,12%, che rappresenta il valore medio nazionale.

A metterlo nero su bianco è Infodata de Il Sole 24 Ore, in un'elaborazione dei dati rilevati da Ministero e Istat pre pandemia, che rappresentano i più recenti a disposizione per tracciare la mappa della disoccupazione nei singoli Comuni italiani. Insomma, si tratta di dati precedenti all'arrivo del lockdown, che ha portato via oltre 500mila posti di lavoro e che quindi lascia presagire che i prossimi rapporti sul fenomeno saranno caratterizzati da numeri tutt'altro che positivo.
Gli attuali dati sono frutto dell'incrocio delle dichiarazioni dei redditi del Mef con la popolazione residente, rilasciati dall'Istat nell'ambito del censimento permanente della popolazione. Il numero si divide poi tra occupati e persone in cerca di occupazione, ed è proprio dalla differenza di questi due fattori che è stato possibile ricostruire la mappa provinciale.

Ad occupare le prime posizioni, con i tassi di disoccupazione più alti di tutta la provincia, ci sono le isole pontine: Ponza, con il 28,65% di disoccupati e Ventotene con il 27,04%. In entrambi i casi, più di un cittadino su quattro è senza lavoro.
Si tratta di tassi di disoccupazione che staccano molto dagli altri Comuni, dove si registrano valori sicuramente importanti, ma non così alti: basti pensare che San Felice Circeo, che è in terza posizione, registra un tasso di disoccupazione del 18,62%, quasi 10 punti in meno rispetto a Ponza. Come riportato nella tabella a fianco, il trend nel resto della provincia è pressoché uniforme, con un tasso di disoccupazione che varia tra il 19% e il 14%, senza contare i quattro territori virtuosi (i già citati Bassiano, Castelforte, Sermoneta e Prossedi), dove la percentuale di disoccupati è inferiore alla media nazionale.