"Un'importante competizione sportiva di gran fondo ciclistica quest'anno non si svolgerà e questo è l'ennesimo episodio a scapito del nostro territorio a dimostrazione della necessità di dialogo tra tutte le parti sociali, economiche e istituzionali". Lo afferma in una nota la Lega di Latina.

"Chiaro che non si cercano colpe o colpevoli oggi, ma è giusto e doveroso da parte nostra esprimere vicinanza a tutti gli organizzatori , gli operatori e gli uffici impegnati ad are avvio ad un evento molto sentito e partecipato da parte del mondo ciclistico e non solo. Una gara sportiva che porta un numero di partecipanti da tutta la regione e non solo, non si celebrerà per oggettive cause che però arrecano, a due giorni, dalla data di svolgimento danni anche economici ,oltreché delusioni e demotivazioni. Da anni chiediamo che su ogni tema l'ente realizzi una programmazione puntale fatta di coinvolgimento di associazioni e cittadini in modo da non farsi trovare impreparati davanti a eventi imprevisti. All'associazione che ha organizzato la gara la comunicazione di mancato svolgimento è arrivata pochi giorni prima dell'evento. Questo non deve più accadere. Esprimiamo ancora una volta solidarietà e vicinanza agli organizzatori che hanno speso tempo, risorse e soldi per mettere a punto la gara a ora si trovano impossibilitati a farla svolgere per ragioni non dipendenti dalla loro volontà. Il Comune impari a programmare e pianificare supportando le Associazioni promotrici in tutte le fasi organizzative, ed individuando preventivamente anche le soluzioni a imprevisti che si possono presentare in corso d'opera. Anche perché nella fattispecie si poteva evitare tutto questo anche colloquiando con le associazioni per trovare date alternative a quella coincidente con le elezioni amministrative e referendarie che effettivamente non sono una sorpresa dell'ultimo secondo".