Le attività di risanamento e ammodernamento delle reti idriche sul territorio dell'Ato4 costringeranno Acqualatina ad affrontare due grossi interventi su due distinti tratti della condotta adduttrice proveniente dalla centrale di produzione di Sardellane, che serve i Comuni di Latina, Pontinia, San Felice Circeo, Sezze, Sabaudia e Terracina. I lavori sono stati programmati per la notte tra il 23 e il 24 giugno, giovedì e venerdì.

Ingente la mobilitazione di personale, coinvolte più squadre in parallelo in aggiunta al personale di Acqualatina, per un totale di circa 20 persone.

I lavori permetteranno di recuperare circa 30 litri al secondo, con un beneficio per oltre 120.000 utenze di tutti i comuni interessati.

I lavori si svolgeranno in notturna, così da minimizzare i disagi a utenti, esercizi commerciali e uffici. L'interruzione del flusso, infatti, avrà inizio alle ore 21 del 23 giugno, mentre il ripristino del servizio idrico sarà progressivo nel corso della mattinata di venerdì 24 giugno. Per consentire la migliore organizzazione possibile e lenire quanto possibile gli inevitabili disagi, il gestore ha inviato deine di migliaia di Sms all'utenza e informative alla stampa e agli enti pubblici.

Saranno inoltre rese disponibili autobotti in tutti i Comuni e per l'intera durata dell'interruzione.

Le zone interessate sono: Latina - intero Comune tranne Borgo Sabotino, Borgo Montello, Le Ferriere, Borgo S. Maria, Borgo Carso, Borgo Podgora, Latina Scalo. Pontinia e Sabaudia - interi Comuni.

San Felice Circeo - Zona bassa e Borgo Montenero. Terracina - Colle La Guardia. Sezze - Via Migliara 46 e Sezze Scalo. Saranno disponibili le seguenti autobotti: Latina - Piazza Celli; Largo Cavalli (Q5); autobotte al servizio esclusivo dell'ospedale S. Maria Goretti.
Pontinia - Piazza Kennedy. San Felice Circeo – Piazza IV ottobre (B.go Montenero) e Via Sabaudia. Sezze Scalo - Corso della Repubblica. Sabaudia - Piazza del Comune.