Per l'estate del novantesimo anniversario della Fondazione di Latina, l'Amministrazione ha deciso di dare continuità nel garantire l'espressione artistica delle realtà culturali, istituzionali, associative e imprenditoriali, attraverso una rassegna di eventi da tenersi nel periodo luglio-settembre all'interno dei Giardini del Palazzo Comunale, come già avvenuto negli anni passati. L'obiettivo è offrire uno spazio dove potere esprimere i progetti artistici delle realtà del capoluogo e del territorio circostante, oltre a quelle provenienti anche dal resto del territorio nazionale, attraverso l'erogazione di alcuni servizi messi a disposizione dall'Ente: palco, service audio e 190 posti a sedere.

Per partecipare alla rassegna e chiedere l'inserimento della propria proposta progettuale nel calendario è necessario rispondere all'Avviso pubblicato sul sito di Latina presentando domanda entro e non oltre il 10 luglio 2022. Nell'Avviso sono illustrate le modalità di presentazione delle domande e la documentazione richiesta. Qui il link con tutti i dettagli: https://bit.ly/rassegna-estiva-2022-avviso-pubblico.

Le proposte dovranno riguardare le seguenti aree di attività: musica, teatro, letteratura, convegni e altri eventi culturali. Sono ammessi a partecipare persone fisiche, società, associazioni, enti, fondazioni, cooperative, consorzi anche temporanei. Il calendario verrà stabilito in base alle disponibilità dei Giardini del Comune e alla graduatoria che emergerà dall'esame della commissione che valuterà le proposte, composta dal personale del settore Cultura, Turismo e Sport. Sarà compito dell'Amministrazione promuovere il cartellone nelle forme che riterrà più opportune, insieme a tutti gli altri eventi che sono in fase di organizzazione.

L'Assessora alla Cultura Laura Pazienti: «Latina è una città che ha una vita culturale intensa, ci sono tanti operatori del settore che non hanno mai smesso di credere nell'arte e nella cultura mettendoci passione, tenacia e capacità. Per questo riteniamo che lo strumento del bando possa offrire a tutti la possibilità di esprimersi e aiutare a diffondere la curiosità per le arti e quindi l'amore per la cultura. Auspichiamo che anche quest'anno ci sia una partecipazione viva e numerosa distribuita su tutto l'arco temporale previsto, dalla metà di luglio fino alla metà di settembre».