''Fino al 2024 è previsto il termine per l'adozione dei decreti di esproprio, di cui alla dichiarazione di pubblica utilità apposta dal Comitato interministeriale, vitale alla realizzazione della Roma-Latina''. Ad annunciarlo, in una nota, il deputato Claudio Durigon, coordinatore regionale della Lega Lazio, e il capogruppo della Lega in Consiglio regionale del Lazio, Angelo Tripodi.  ''Ringraziamo il sottosegretario al ministero dell'Economia e delle Finanze, Federico Freni, per aver sostenuto la presentazione del testo in commissione al Senato''. 

Secondo Durigon e Tripodi ''la Regione Lazio non può perdere ulteriore tempo per un'arteria strategica per il potenziamento e il rilancio del territorio, favorendo lo sviluppo dei comparti produttivi, a partire dall'agricoltura con il Mof di Fondi e il Mol di Latina, e dei porti pontini insieme alle infrastrutture essenziali per il sud pontino: la pedemontana Formia-Cassino-A1 e la littorina Gaeta-Formia, assi di collegamento Lazio Sud Tirreno-Adriatico. Purtroppo il governatore del Lazio Nicola Zingaretti, che condivide la politica dei no dei suoi alleati 5 Stelle, ha soltanto tergiversato sulla Roma-Latina, bloccando la gara di Autostrade del Lazio, poi revocata, e approvando una revisione del progetto con il taglio di 491 milioni di euro di opere, molte delle quali compensative per Latina e Aprilia. Sì agli investimenti per il Lazio e l'Italia'', concludono.