Cigno ferito sulla spiaggia di Capo Portiere, i bagnanti si mobilitano e chiedono aiuto. Non è la prima volta che una "famiglia" di cigni decide di fare un salto in spiaggia arrivando fino a Sabaudia ma questa volta qualcosa è andato storto perchè uno degli esemplari più giovani è rimasto ferito a causa di una lenza. Il filo attorcigliato alla zampa ed un grosso amo conficcato impedivano al cigno di muoversi.

I bagnanti hanno allertato il gruppo di protezione civile Anc Sabaudia coordinato dal maresciallo Enzo Cestra. I volontari hanno raggiunto la spiaggia prelevando il cigno che è stato poi trasferito a Fogliano dove i Carabinieri Forestali del Centro recupero fauna selvatica lo hanno liberato dalla lenza e dall'amo. Le condizioni dell'animale non erano gravi e quindi è stato trasportato nuovamente sulla spiaggia dove ad attenderlo c'era la "famiglia" di cigni. Una volta liberato hanno ripreso tutti insieme il largo.