Uno spazio dove i bambini possono divertirsi e i genitori tornare bambini! Ha inaugurato oggi, alla presenza del Sindaco di Latina Damiano Coletta, il nuovissimo Parco Plasmon di Latina. Realizzato in Piazza Paolo VI, nel quartiere Isonzo, il parco rinasce grazie a Plasmon che, in occasione dell'anniversario dei 120 anni dalla sua nascita, rinnova l'impegno verso il territorio, donando alla cittadinanza un luogo accogliente e stimolante per essere ancor più a fianco delle famiglie e crescere insieme il futuro dell'Italia.

Il parco, realizzato in collaborazione con il Comune di Latina, prevede un intervento complessivo di quasi 50mila euro e l'impegno da parte di Plasmon nel gestire la manutenzione del verde per un periodo di 5 anni.

Con questa iniziativa Plasmon radica ulteriormente il suo impegno di vicinanza alle famiglie e alle comunità locali. Tantissime le attività ludiche previste dall'altalena, al dondolo, agli scivoli, con la possibilità di riscoprire i giochi dell'infanzia: dalla piramide di lettere, al Tris e la Campana, il gioco ideale per crescere a piccoli passi, o perché no, a piccoli salti! Oggi si terrà un grande evento pomeridiano aperto a tutti i cittadini e dove i più piccoli potranno conoscere da vicino la nuova mascotte Plasmon: Trotto il Tigrotto, il piccolo esploratore che porterà i più piccoli a scatenarsi in una divertente baby dance e a scoprire tutti i nuovi gusti e consistenze dei prodotti Plasmon.

Il Sindaco di Latina Damiano Coletta ha ricordato: "Un'area della città è stata riqualificata da un'azienda storica per il nostro territorio che ha dato vita ad uno spazio verde, inclusivo e sostenibile, con tanti giochi fatti su misura per i bambini. Siamo orgogliosi del percorso che il Comune ha iniziato con Plasmon, un percorso dove il privato e il pubblico fanno sinergia per un bene comune e per donare ai cittadini spazi aperti in cui stare insieme, condividere esperienze ed essere ancora più comunità".

"Siamo contenti di essere qui oggi a tagliare il nastro del primo parco Plasmon e non potevamo che iniziare dalla città di Latina, casa dei nostri prodotti dal 1969, ma soprattutto casa delle oltre 300 famiglie che lavorano nel nostro stabilimento" – ha rimarcato Luigi Cimmino Caserta, Responsabile degli Affari Istituzionali di Plasmon. "Attraverso questa donazione alla città, Plasmon vuole radicare ulteriormente il suo impegno di vicinanza all'Italia, alle famiglie e alle comunità locali. Un valore che portiamo avanti ogni giorno in azienda, grazie alla grande attenzione verso la scelta di ingredienti e materie prime certificate da filiera italiana, sulle quali – una volta arrivate in stabilimento – vengono fatti oltre 500 controlli al giorno. Assieme al Mipaaf siamo stati capofila nel promuovere il Bollo/Marchio di riconoscibilità per i prodotti con materie prime italiane per offrire alle famiglie prodotti semplici, con ricette brevi e senza conservanti, coloranti, amidi, Sali o zuccheri aggiunti, ma soprattutto riconoscibili".

"Quest'anno è un anno molto importante per Plasmon che compie 120 anni! Siamo quindi orgogliosi di donare alla città di Latina uno spazio dedicato al gioco e alla crescita dei più piccoli, ma anche dei loro genitori. Per questa giornata speciale abbiamo previsto una grande festa aprendo le porte del parco a tante famiglie comprese quelle del nostro stabilimento di Latina, per le quali abbiamo pensato a tante attività divertenti che sapranno unire generazioni diversa: dai bambini, cresciuti con il nostro iconico biscotto, ai genitori e nonni che possono ritrovare nei nostri prodotti tutto l'inconfondibile sapore della propria infanzia! Un impegno per crescere insieme il futuro dell'Italia" – spiega Sheila Bagattini, Marketing Manager di Plasmon.