Continua l'impegno del Comune di Latina e del commissario Carmine Valente per il campo Al Karama e l'emergenza profughi ad esso correlato dopo il rogo del luglio scorso. Dopo l'approvazione del progetto di fattibilità economica per l'acquisto dei nuovi moduli abitativi e lo stanziamento dal bilancio comunale della cifra di 650mila euro il commissario l'11 ottobre ha firmato la delibera n.68 con i poteri della Giunta con cui si procede a una variazione di bilancio dal fondo riserva finalizzata al servizio di navetta per i profughi di Al Karama. Si tratta di un servizio importante per permettere ai cittadini di origine rom di lavorare e ai minori di frequentare le scuole dal momento che da quando è scoppiata l'emergenza e il rogo del 2 luglio scorso ha distrutto il campo di Borgo Bainsizza le 86 persone evacuate sono alloggiate in un'area di circa 1600 metri quadrati all'interno della Rossi Sud.

Il servizio "Programmazione del Sistema Welfare" del Comuna di Latina, dopo diverse richieste da parte degli stessi nomadi, ha chiesto a sua volta al Comune di organizzare un servizio navetta per poter trasportare 15 persone della Comunità rom dal sito Ex Rossi Sud al proprio luogo di lavoro, aziende agricole vicino Borgo Bainsizza e di garantire un apposito servizio di scuolabus per assicurare la frequenza scolastica presso l'Istituto Comprensivo Vito Fabiano di Borgo Sabotino a 16 minori appartenenti alla comunità. Il Servizio ha provveduto a redigere un progetto di massima del servizio per i lavoratori della Comunità ROM e per i minori stabilendo che il servizio, che sarà affidato con un'altra procedura, sarà reso con separate linee di esercizio (adulti A/R – minori/scuolabus A/R) per complessivi 95 Km/giorno, per una stima presunta per l'esecuzione di 130 giorni ed un importo stimato per complessivi cinquantamila euro. Si tratta dell'ennesimo atto che mostra la filosofia d'azione con cui il commissario sta affrontando i vari problemi della città: quello di prenderli di petto e risolverli in tempi brevi con gli strumenti facilitati che gli sono concessi attraverso provvedimenti di giunta e di consiglio senza l'intermediazione della politica.

L'ultimo atto che aveva firmato era stata la delibera commissariale di giunta del 5 ottobre di approvazione del progetto di fattibilità economica per la riqualificazione del campo di Al Karama a Borgo Bainsizza dando seguito al Protocollo d'intesa tra l'Amministrazione Comunale, la Prefettura di Latina e la Regione Lazio del luglio 2020. Si tratta dell'atto ache prevede la rimodulazione del progetto di completamento del campo alloggiativo temporaneo, la voltura a proprio carico delle utenze relative alla fornitura di energia elettrica, e, una volta effettuata la bonifica dell'area ad opera della Regione Lazio, il completamento della realizzazione del nuovo campo alloggiativo temporaneo con adeguati moduli abitativi e relativi servizi. Un passo in più per dare dignità ad una situazione che può creare criticità importanti sia per la loro comunità che per la città.