Per il secondo anno consecutivo nella farmacie del territorio sarà possibile sottoporsi alla vaccinazione antinfluenzale, oltre che naturalmente a quella per difendersi dal Covid-19. A stabilirlo è il protocollo d'intesa nazionale sottoscritto da Governo e Regioni. Si tratta di un'ulteriore conferma di come le farmacie siano ormai diventate delle vere e proprie dispensatrici di servizi. Una nuova realtà al passo con i tempi e, soprattutto, pronta a soddisfare le esigenze della collettività. Da dispensatori di medicinali, i farmacisti si sono evoluti anche in "professionisti vaccinatori", dopo aver effettuato corsi specifici articolati tra lezioni di teoria e pratica. "I farmacisti sono diventati autentici facilitatori per la popolazione - ha sottolineato il presidente dell'Ordine dei Farmacisti provinciale, dottor Roberto Pennacchio - Mi riferisco alla caratteristica che oggi ci contraddistingue, ovvero quella di facilitare le situazioni che si presentano ai cittadini. Siamo a disposizione della comunità".

Nello specifico, nella nostra provincia sono stati consegnati circa 3.000 vaccini antinfluenzali (il Lazio è una delle prime regioni del Paese a partire con la campagna antinfluenzale nelle farmacie) distribuiti tra i presìdi del territorio che hanno aderito alla vaccinazione (oltre l'80%). Insomma una distribuzione che permette di coprire in maniera capillare un po' tutto il territorio, dal nord al sud della provincia, dalla costa ai monti Lepini, compresi i Comuni più piccoli.

Ogni farmacia avrà a disposizione 20 dosi settimanali di vaccino antinfluenzale che potranno essere inoculate gratuitamente agli over 60 e che saranno reintegrate man mano con il procedere della campagna di vaccinazione. I soggetti di età compresa tra 18 e 59 anni potranno recarsi in farmacia muniti di ricetta medica ed acquistare il vaccino antinfluenzale avendo la possibilità di scegliere se ricevere l'inoculazione direttamente in farmacia o recandosi con il kit dal proprio medico di famiglia. Oppure acquistare il vaccino senza ricetta medica ma in quel caso la vaccinazione dovrà essere effettuata direttamente in farmacia da un farmacista vaccinatore. Per tutti i soggetti di età compresa tra i 18 e i 59 anni che sceglieranno la vaccinazione in farmacia, l'inoculazione avrà un costo di 6.16 €.

"Avere tremila dosi di vaccino antinfluenzale, come prima disponibilità, è un risultato molto importante - hanno sottolineato il dottor Salvatore Farina e la dottoressa Amelia Fontana, rispettivamente presidente e segretario di Federfarma Latina - E la distribuzione tra le farmacie aderenti significa riuscire a dare un servizio generale allargato a tutta la provincia. Non solo grandi città, quindi, ma anche piccoli paesi dove anche persone in difficoltà recandosi nella farmacia più vicina possono vaccinarsi contro l'influenza. Da mettere in risalto come tra i farmacisti vaccinatori ci sia un numero elevatissimo di giovani, consapevoli del nuovo ruolo che sono chiamati a ricoprire".

Non solo vaccinazione antinfluenzale. Come detto nelle farmacie è possibile anche sottoporsi alla vaccinazione contro il Covid-19 (possibile anche fare la doppia vaccinazione, contro l'influenza e contro il SarsCov2). Nei presìdi del territorio sono disponibili i farmaci Pfizer aggiornati contro la variante Omicron 5, ovvero l'ultima mutazione del virus che ha ripreso a contagiare a ritmo sostenuto con l'arrivo dell'autunno.
Un punto di riferimento per l'intera popolazione pontina: questo sono oggi le farmacie del territorio.