Ieri è arrivato il gran giorno, quello del ritorno della magia del Natale con Favole di Luce VII edizione, attraverso installazioni e proiezioni artistiche dislocate dall'ingresso città fino al quartiere di Sant'Erasmo di Gaeta passando per il centro. Tantissime, Un numero incredibile di persone si è riservato sin dal primo pomeriggio nella centralissima Piazza della Libertà, il cuore della festa.

Si è rinnovato come sempre l' appuntamento con l' emittente radiofonica nazionale Kiss Kiss Italia che ha trasmesso in diretta dalla propria postazione l' atteso evento. L' onore ed il piacere di dare il via all' accensione delle Luminarie quest' anno per la prima volta è toccato a Cristian Leccese, apparso particolarmente entusiasta. ""Permettetemi di dire che sono veramente commosso da questa straordinaria partecipazione di pubblico. – ha affermato il primo cittadino -Ad essere sincero non è stata però una sorpresa per me, un segnale lo avevo già percepito questa mattina quando ho visto arrivare gente con i trolley. Favole di Luce sarà un evento all'insegna delle novità e dell'ecosostenibilità, che assume per il nostro territorio un'importanza strategica, soprattutto dal punto di vista della destagionalizzazione del turismo locale e di promozione del nostro patrimonio. Lo abbiamo visto già negli anni scorsi, a livello di destagionalizzazione abbiamo colto nel segno, ma non dobbiamo fermarci. Quest'anno celebreremo anche attraverso "Favole di Luce", l'VIII centenario della presenza di San Francesco a Gaeta, oltre al 160° anniversario del legame che unisce Gaeta e la Marina Militare e il il 25° anniversario del gemellaggio tra Gaeta e Frontignan, rinnovando il patto di amicizia che unisce le nostre città, tanto per citare alcuni eventi prestigiosi in calendario. Insomma, una manifestazione che incoronerà Gaeta come la città di mille e una luce, mille e una emozione, mille e una meraviglia: come città dell'infinito!». Ampio il parterre di autorità civili e militari del comprensorio, in primo piano anche l' ex sindaco Cosmo Mitrano, ideatore e forse ancora deus ex machina della rassegna. Anche quest'anno, poi, ad aprire lo spettacolo della Fontana di San Francesco, suggestivo e rinnovato sono stati gli allievi del Centro del Movimento di Rita Spinosa. Tocco finale, come ormai consuetudine, lo spettacolo pirotecnico.