La città di Aprilia dice addio a Ivo Simeoni, lo storico sarto della città che per quasi 60 anni ha cucito e riparato abiti per tutta la cittadinanza, sindaci compresi. L'energico artigiano, che nel dicembre 2020, aveva deciso di chiudere il negozio in via Piave per andare in pensione dopo una vita di sacrifici, è scomparso ieri sera all'età di 85 anni. Ivo è stato un pezzo di storia di Aprilia grazie alla sua attività portata avanti con sua moglie Angela. Basti pensare che nel giorno della chiusura del suo negozio anche il sindaco Antonio Terra venne a fargli visita regalandogli un'opera del maestro Massimiliano Drisaldi, una litografia di San Michele Arcangelo. Originario di Cisterna, terzo di tre fratelli, si trasferì ad Aprilia nel 1961. "Durante la guerra subito dopo lo sbarco di Anzio – raccontò nell'intervista che ci rilasciò nel dicembre 2020 - siamo scappati a Borgo Flora, perché restare a Cisterna era pericoloso: c'erano i bombardamenti». Nelle botteghe di Roma ha imparato il mestiere, poi il trasferimento ad Aprilia dove, nel marzo 1961 ha aperto la sua sartoria. Un anno prima il matrimonio con Angela, sua fedele compagna di viaggio nella vita e nell'attività professionale. Aprì il primo negozio in via Meucci, poi dopo 15 anni si trasferì in via Piave. In città era famoso anche per la sua fede calcistica essendo un grande tifoso della Lazio. I funerali si svolgeranno domani alle 11.30 nella chiesa di San Michele Arcangelo in piazza Roma. Alla moglie, ai tre figli, ai nipoti le condoglianze di Latina Oggi.