Dopo la notizia riguardante la procedura di licenziamento dei ventisei dipendenti da parte della Soes, società che gestisce il servizio dei parcheggi a pagamento e degli autovelox (attualmente spenti e rimossi) a Minturno, giunge una novità che va a riaccendere le speranze degli operatori. Infatti la giunta comunale ha approvato un atto di indirizzo che avvia la procedura di gara per l'assegnazione pluriennale della sosta a pagamento con noleggio delle apparecchiature elettroniche e gestione dei verbali. Come è noto la Soes cesserà la sua attività sul territorio il 31 dicembre prossimo, alla scadenza del contratto, con i dipendenti che dovrebbero essere licenziati. Una decisione sulla quale ha influito lo spegnimento degli autovelox, fonte importante del bilancio comunale e della stessa società. Ora l'Amministrazione Stefanelli ha stabilito che vuol procedere all'indizione di una gara pubblica per l'affidamento pluriennale (sette anni) del "servizio di gestione integrata della sosta a pagamento dei veicoli senza custodia sulle aree di proprietà del Comune a ciò destinate durante tutto l'anno e delle attività afferenti al noleggio di strumentazione elettronica per la rilevazione delle violazioni inerenti la velocità/ semaforo rosso, nonché le attività di gestione delle sanzioni amministrative connesse e complementari, compreso il contenzioso (eccetto ruolo attivo)". La giunta ha incaricato il responsabile della Polizia Locale, Antonio Di Nardo, di predisporre gli atti relativi all'indizione della gara, che dovrà tenere conto degli indirizzi dettati dall'esecutivo. L'aggiudicazione del servizio dovrà avvenire esclusivamente sulla base del criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa, individuata sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo. Ovviamente sarà possibile sottoscrivere gli appositi abbonamenti per i cittadini residenti e non e di prevedere eventuali aumenti o diminuzioni delle tariffe attualmente in vigore. Sarà lasciato un numero adeguato di stalli di sosta destinati a parcheggio libero nella misura minima del 10% dei posti a pagamento; da prevedere un adeguato numero di parcometri di tecnologia avanzata con possibilità di pagamento con monete e strumenti elettronici. Alla ditta che si aggiudicherà l'appalto spetterà la gestione del parcheggio multipiano e delle relative pertinenze, la manutenzione degli impianti, la sorveglianza h24 anche con sistema di controllo accessi. Ovviamente l'affidamento del servizio non potrà avvenire subito dopo la scadenza del contratto della Soes, perchè i tempi di assegnazione non sono proprio rapidissimi. Quindi ci sarà la necessità di trovare soluzioni provvisorie per i dipendenti, in attesa che la nuova società che subentrerà provveda alla loro assunzione. Ma saranno assunti tutti e ventisei? Un interrogativo che potrà avere una risposta solo tra qualche mese.