Il ponte di strada Macchia Grande chiuso da quasi due anni, perché considerato pericolante, dovrà essere demolito e ricostruito. Lo ha stabilito la Provincia di Latina al termine di un complesso iter gestito in autonomia in un lasso di tempo dettato dalle circostanze del caso, un periodo che residenti e frequentatori abituali della zona hanno vissuto con particolare angoscia dovendo fare i conti con i disagi provocati dalla deviazione del traffico, in una realtà territoriale aggravata dalla chiusura di un altro ponte, quello di via Moscarello, ossia una delle arterie che dovevano rappresentare il percorso alternativo dopo la chiusura di quella principale. La procedura gestita dal Settore Viabilità è già a buon punto perché l'ente locale ha approvato il progetto definitivo e avviato la procedura per bandire la gara d'appalto, con una spesa base stimata in 1.465.000 euro.