Si è tenuta ieri a Gaeta, in Piazza 19 Maggio,  la cerimonia ufficiale di inaugurazione del nuovo mezzo di trasporto dato in comodato d'uso gratuito al Comune, da sempre molto attento alle necessità dei cittadini e con la volontà di rispondere in maniera sempre più puntuale e qualificata ai loro bisogni attraverso il potenziamento dei servizi socio-assistenziali.

Progetti del Cuore taglia così il nastro di un altro importante traguardo raggiunto e renderà disponibile un nuovo Fiat Doblò attrezzato, facendosi carico delle spese di gestione e mantenimento.

Grazie alla partecipazione delle imprese locali, ognuna secondo le proprie possibilità, si è potuto portare a compimento questa "speciale" missione per la collettività.

Il Comune di Gaeta avrà dunque a disposizione un prezioso strumento di lavoro a costo zero per continuare a svolgere quotidianamente la propria missione e garantire un supporto in termini di mobilità ai cittadini in difficoltà.

Per festeggiare l'arrivo del veicolo era presente il sindaco di Gaeta Cristian Leccese, oltre agli straordinari volontari, le numerose famiglie beneficiarie del servizio e i titolari delle attività sostenitrici.

"Si tratta sicuramente di un'iniziativa che per noi ha un grande significato - spiega la dottoressa Conte - e veicola un messaggio di inclusione per i nostri ragazzi. Questo mezzo sarà destinato a chi ha bisogno e si rivolgerà principalmente ai giovani con sindrome di down dell'associazione Happy hour. Per noi è molto importante aiutare chi è in difficoltà, anche solo potendo mettere a disposizione un mezzo che aiuti il trasporto sociale".

A queste dichiarazioni fanno eco quelle di AnnaMaria De Filippis, dirigente del Comune di Gaeta, Dipartimento del Benessere sociale. "Mettere a disposizione un mezzo in più per le persone che hanno bisogno è fondamentale per noi. Molti vivono in stato di difficoltà, il Comune dà un grande segnale decidendo di contribuire alla risoluzione di quella che è una problematica nota a molti come quella del trasporto sociale. Aiuteremo ragazzi diversamente abili, bambini principalmente che ci occuperemo di portare ogni giorno a scuola. Potremo alleggerire il compito delle famiglie, facendo sentire in maniera diretta il nostro sostegno a chi serve".

Tra i testimonial di Progetti del Cuore figurano nomi noti dello sport e dell'impegno sociale, tra cui Annalisa Minetti, Beppe Signori e Andrea Devicenzi: esempi di persone vere, piene di passione, campioni fortemente impegnati nel sociale, che sfidano ogni giorno i propri limiti e combattono contro i pregiudizi, mettendo la loro popolarità al servizio del prossimo.

Un immenso ‘grazie' a tutti coloro che a vario titolo hanno intrapreso questo viaggio insieme a noi. Da soli possiamo fare poco. Insieme possiamo fare molto.