Anche quest'anno Sabaudia non sarà una meta estiva alla portata di tutti. Hotel, bed and breakfast, stabilimenti balneari e noleggiatori di ombrelloni e sdraio come nelle altre rinomate località balneari sono piuttosto cari. E ad alleggerire i portafogli dei turisti ci penseranno anche i parcheggi a pagamento, con il costo degli abbonamenti tutt'altro che irrisorio e di gran lunga superiore anche alla vicina San Felice.
Le strisce blu entreranno in vigore il 15 aprile e il servizio sarà attivo fino al 22 ottobre come deciso con delibera commissariale del 4 aprile. La stessa ha lasciato inalterato il tariffario approvato negli anni passati, che prevede costi salati per i non residenti, agevolando comunque chi ha una seconda casa nella città delle dune. A patto che paghi regolarmente le tasse e che pertanto sia iscritto al ruolo Tari. Vediamo qualche cifra.
I residenti pagheranno 30 euro, mentre per i non residenti l'abbonamento mensile costerà 100 euro, il doppio rispetto a San Felice Circeo, dove l'abbonamento mensile per non residenti è di 50 euro e quello per l'intera stagione di 120 euro. Per chi dovesse scegliere di usufruire di un abbonamento di 15 giorni, invece, a Sabaudia il costo è di 65 euro. Cifre ben più elevate sono richieste invece a chi volesse sostare nell'aiuola antistante l'hotel "Le Dune", davanti all'ingresso di ponte Giovanni XXIII e sul lungomare: la cifra richiesta è di 300 euro al mese. Il costo orario invece resta di un euro (1,50 euro per gli autocaravan), mentre il ticket giornaliero sul lungomare costa 8 euro. Ben 50 euro, invece, il prezzo del biglietto settimanale sul lungomare per i non residenti. Prezzi salati che forse potrebbero fungere da incentivo per l'utilizzo dei mezzi pubblici.
Come si diceva, ci sono comunque delle agevolazioni. I non residenti iscritti al ruolo Tari potranno pagare 90 euro di abbonamento mensile per una targa e buone notizie arrivano anche per i cittadini di Pontinia, che spesso per vicinanza si recano al mare a Sabaudia. «È prevista l'agevolazione al Comune di Pontinia – si legge nella delibera – per la concessione di tariffe agevolate ai propri residenti nella misura di 60 euro».