Nel corso del 2016 il Comune di Pontinia ha cercato di dare per quanto possibile il proprio contributo alle famiglie in difficoltà. Lo ha fatto con i mezzi messi a disposizione dalla legge e in totale - ma nell'elenco sono inseriti anche i contributi alle associazioni concessi chiaramente per altri motivi e altri scopi - sono stati concessi oltre trecento sussidi e ausili economici.
L'elenco dei beneficiari è stato pubblicato ieri sull'albo pretorio dell'ente, dove resterà affisso per 90 giorni come prevede la legge. Ovviamente per ragioni di privacy l'identità degli stessi è stata tutelata. Compaiono integralmente le associazioni che hanno ottenuto contributi dall'ente e la chiesa in cui favore è stato versato l'otto per mille.
Da un punto di vista economico l'impegno complessivo e già liquidato è stato di circa 150mila euro, stando almeno ai numeri contenuti nell'albo. Buona parte di questi soldi è servito per i rimborsi di affitti, alcuni del 2011 (la maggior parte), altri del 2014. Non solo questo ovviamente. Ci sono anche altri contributi concessi sulla scorta di regolamenti comunali, come quelli per il doposcuola e l'asilo nido. Segno che evidentemente dell'importanza dei Servizi sociali in questo periodo di crisi e difficoltà per molte famiglie.