Non vale la regola del "chi sbaglia paga". Se in un condominio viene accertato un conferimento errato dei rifiuti, sarà l'intero condominio responsabile dello sbaglio e quindi soggetto a multa. Nella giornata di ieri è stato il sindaco Salvatore De Meo a correggere il tiro sulla famosa ordinanza che regola il sistema di raccolta differenziata a Fondi, la numero 9 del 27 marzo scorso. Alle unità con un numero di alloggi superiori a otto viene concessa la facoltà di utilizzare contenitori condominiali forniti dal gestore del servizio di nettezza urbana. I mastelli extra large devono essere collocati in aree condominiali per essere poi posizionati in strada in base al calendario di riferimento. Dopo il ritiro, devono essere riportati all'interno della palazzina. Fin qui tutto bene. «Il controllo dei conferimenti effettuati nel contenitore destinato alla raccolta collettiva - prosegue l'ordinanza - rimane in capo al condominio stesso e, qualora vengano accertate delle non conformità sul rifiuto, sui giorni e sugli orari, sarà sempre e comunque ritenuto responsabile il condominio nel suo complesso».