Se la dovranno vedere con un quiz di 60 domande a risposta multipla da risolvere in 90 minuti. Sarà una prova dura, incentrata su ordinamento degli enti locali, codice della strada, diritto e testo unico delle leggi di pubblica sicurezza. Dopo anni a Terracina si svolgerà di nuovo un concorso per la selezione di agenti di polizia locale. Saranno dieci i vigili urbani che il Comune di Terracina assumerà con contratto a tempo determinato per un massimo di cinque mesi. In base all'esito della selezione sarà formata una graduatoria efficace per un periodo di tre anni da cui attingere di volta in volta in caso di necessità.

Fino a oggi i vigili urbani stagionali sono stati chiamati andando a pescare dalle graduatorie dei Comuni vicini. Ora la svolta: Terracina si dota di un elenco tutto suo e con aspiranti vigili urbani del posto. E sì, perché tra i requisiti inseriti nell'avviso pubblicato ieri dal Comune, c'è quello di essere residente a Terracina. «Tale requisito - si legge nel documento firmato dal dirigente alle Risorse umane Ada Nasti - è strumentale all'assolvimento dei servizi altrimenti non attuabili con identico risultato, trattandosi di una tipologia di lavoro che prevede una specifica conoscenza del territorio e immediata capacità operativa». Ai candidati si chiede anche di essere in possesso di un diploma di scuola superiore, di avere la patente B e di avere un'età compresa tra i 18 e i 60 anni.

Per presentare domanda c'è tempo fino al 19 maggio e sostenere la prova costerà 10 euro. I tempi sono strettissimi. Come riportato nell'avviso pubblico, la data dello svolgimento della prova sarà comunicato almeno 20 giorni prima della selezione. Calendario alla mano, si rischia di arrivare nel pieno della stagione estiva con la commissione alle prese con prove da correggere e graduatoria da stilare. Si farà tutto il possibile per arrivare ai mesi più "caldi" con l'organico rafforzato. L'assunzione degli agenti stagionali, del resto, è vitale per l'organico della polizia locale che attualmente conta appena 23 vigili (comandante compreso) e 4 unità distaccate in altri uffici e con diverse mansioni. Numeri esigui che risentono, inoltre, di benefici legati alla legge 104, di invalidità, turni di ferie ed eventuali malattie.