L'amministrazione comunale di Cisterna scrive alla Regione Lazio per aprire agli enti locali il tavolo di lavoro fissato per il prossimo 5 maggio, al centro del quale ci saranno le questioni legate ai gravi danni causati dal gelo delle ultime settimane alle colture di pregio delle province laziali. Nella convocazione dell'incontro di venerdì, infatti, l'Ente regionale ha trascurato le amministrazioni comunali dei territori colpiti. "Una scelta quantomeno discutibile – commenta l'assessore alle Politiche Agricole di Cisterna, Claudio Chinatti – visto tutto quello che abbiamo messo in piedi la settimana scorsa. Secondo noi, da una situazione così grave si può uscire solo facendo squadra tra produttori, organizzazioni professionali, le istituzioni territoriali, regionali e nazionali". Nella missiva partita questa mattina dal Palazzo dei Servizi di Cisterna, sottoscritta da Chinatti e dal Sindaco Eleonora Della Penna, si legge: "Nelle ore immediatamente successive ai fenomeni climatici, il Comune di Cisterna di Latina ha attivato le procedure previste per la richiesta dello stato di calamità e convocato un incontro operativo, tenutosi presso la sede comunale il 27 aprile scorso, al quale hanno partecipato le organizzazioni agricole di categoria provinciali, ADA Latina ed i rappresentanti di alcuni comuni colpiti dalla calamità come Sermoneta e Velletri. L'assemblea ha deciso all'unanimità di mantenere detto tavolo in forma permanente aprendolo anche agli altri comuni colpiti dai fenomeni calamitosi e alla Provincia di Latina. Il nostro Ente, dunque, insieme agli altri enti territoriali, ha inteso subito attivarsi per fare la propria parte fino in fondo perché mai come questa volta è in ballo il futuro economico e sociale di gran parte dell'area nord della provincia pontina. Per quanto sopra e per la necessità di agire unitariamente – scrivono in conclusione Chinatti e Della Penna – questo Ente chiede di poter partecipare al tavolo già convocato in Regione dall'Assessore all'Agricoltura, con le Organizzazioni di Settore ed una delegazione rappresentativa dei Comuni interessati dalla calamità: Aprilia, Cisterna di Latina, Sermoneta, Norma, Pontinia e Velletri". L'assessore Chinatti questa mattina ha contattato personalmente per le vie brevi i rappresentanti delle amministrazioni comunali di Aprilia, Sermoneta, Norma, Pontinia e Velletri che hanno condiviso l'iniziativa di partecipare tutti insieme al tavolo regionale del prossimo 5 maggio.