Tutto eccellente ad Anzio, tra l'eccellente e il buono a Nettuno. Sono questi i dati diffusi dall'Arpa Lazio che riguardano sia i campionamenti del mese di maggio - tutti estremamente positivi per le due località balneari - che lo storico degli ultimi quattro anni, dove la qualità delle acque è identificata dagli aggettivi che abbiamo citato poco sopra.


Qui Anzio
Sono nove i punti di campionamento dell'acqua marina ad Anzio: tutti hanno valori di enterococchi intestinali a zero o a valori bassissimi rispetto alle unità formanti colonie. Basti pensare che il valore più alto è stato registrato vicino al porto ed è di 10 unità formanti colonie (caso unico sul litorale neroniano): il limite per dichiarare l'acqua non balneabile è di 200 unità formanti colonie per 100 millilitri d'acqua. Ancora meglio se si parla di escherichia coli: in ognuno dei punti di prelievo, gli stessi - tra il 3 e il 29 maggio, i giorni in cui sono stati effettuati i campionamenti - non sono stati riscontrati. Dunque, praticamente su tutto il litorale di Anzio - fatta eccezione per il porto e per la foce del fosso di Cavallo Morto - si può fare il bagno in tranquillità.


Qui Nettuno
Anche il mare di Nettuno - per lo meno in quei pochi tratti ancora balneabili - può essere considerato ottimo: per quanto concerne lo storico dei soli due punti campionati sugli oltre 13 chilometri di costa (di cui nove ricadenti nel poligono militare, dunque interdetti alla balneazione), un dato - quello al confine con Anzio - è eccellente; l'altro, nei pressi di Cretarossa, è buono. A maggio, poi, nei due giorni di campionamento, i valori di enterococchi intestinali hanno sfiorato e toccato lo zero; assenti, come ad Anzio, gli escherichia coli. Purtroppo, però, Nettuno paga davvero un caro prezzo in termini di mare interdetto alla balneazione: il porto turistico, la foce del fosso Loricina, l'area retrostante il Santuario di Nostra Signora delle Grazie e l'intera zona militare fanno della città del litorale romano una di quelle che vede il maggior numero di divieti.