L'entusiasmo degli studenti delle scuole elementari e medie di Cisterna questa mattina ha animato Piazza XIX Marzo in occasione dei festeggiamenti per la vittoria degli istituti comprensivi "Caetani", "Plinio" e "Volpi" nella sesta edizione delle Olimpiadi regionali della Sicurezza e della Legalità. L'amministrazione comunale ha voluto riunire nella piazza centrale le scuole che hanno conseguito l'importante riconoscimento di "Best city 2017" per Cisterna dimostrando di essere la città più preparata su sicurezza stradale, Legalità e norme per la buona convivenza. Una vittoria conseguita al termine di un percorso formativo legato al progetto "I love my city" promosso dal Comune in collaborazione con la società Iris T&O e sugellato dalla vittoria nella finale dello scorso 30 maggio svoltasi presso il teatro Brancaccio di Roma, nella quale gli istituti cisternesi hanno superato le squadre di altre 12 città del Lazio. Il sindaco Eleonora Della Penna e l'assessore alla Pubblica Istruzione Claudio Chinatti hanno consegnato alle insegnanti referenti dei tre istituti vittoriosi una pergamena per complimentarsi e ringraziarle per il successo ottenuto. A seguire è intervenuto sul palco di Piazza XIX Marzo la mascotte del progetto, l'ormai celebre James Fox che, insieme alle agenti speciali Alessandra e Valentina di Iris T&O, ha invitato gli studenti vincitori, le docenti, il sindaco e l'assessore a firmare uno speciale registro che resterà in città e verrà arricchito di anno in anno dalle prossime squadre locali J.Fox composte da agenti della Sicurezza e della Legalità. Il progetto "I love my city" ha interessato, tra aprile e maggio di quest'anno, più di 400 studenti delle elementari e delle medie dei tre istituti comprensivi di Cisterna: "Leone Caetani", "Alfonso Volpi" e "Plinio il Vecchio". Hanno collaborato attivamente alla produzione di elaborati e incontri sul tema anche i familiari degli studenti, anche loro destinatari del progetto. Approvato dalla Giunta lo scorso novembre, il programma educativo punta a diffondere la cultura della Legalità e della sicurezza stradale tra gli studenti e le loro famiglie. L'amministrazione ha seguito molto da vicino i ragazzi in questa importante iniziativa che gode del patrocinio della Regione Lazio e dell' "Osservatorio tecnico-scientifico per la Sicurezza, la Legalità e la Lotta alla Corruzione della Regione Lazio". Delle 24 città candidate, solo 17 sono state ammesse al progetto e 12 sono state le finaliste (Aprilia, Ardea, Bracciano, Ceccano, Cerveteri, Cisterna, Formia, Latina Roma, Tivoli, Viterbo, Veroli) che si sono sfidate nella finalissima del 30 maggio scorso dove Cisterna ha portato a casa il premio più ambito.