La sua simpatia, la sua schiettezza, la sua cordialità, hanno colpito proprio tutti i presenti della sala congressi dell'Hotel Europa di Latina, a iniziare dalla nutrita schiera di ragazzi delle squadre di basket (in sala anche una delegazione di giovani minorenni non accompagnati ospiti del Centro Residenziale La Pergola di Cisterna) che non hanno voluto mancare, questa mattina, all'incontro col presidente del Senato Pietro Grasso in occasione della conferenza "Il Basket contro la criminalità" organizzata, nel contesto della 29esima edizione del Torneo Peppino Tosarello, dall'associazione Sportiva Dilettantistica Euro Sport Event. Presenti, tra le numerose autorità, il Prefetto Pierluigi Faloni, il Questore di Latina Giuseppe De Matteis, il Presidente della Provincia di Latina Eleonora Della Penna e il sindaco del capoluogo Damiano Coletta. Una mattinata che ha visto la seconda carica dello Stato presentare anche il suo libro "Storie di Sangue, Amici e Fantasmi. Ricordi di mafia" (la prefazione è firmata dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella), e prestarsi in conclusione al rito degli autografi. "Amo lo sport, che ho praticato, perché forma i ragazzi al rispetto delle regole - ha sottolineato Grasso -. Quelle regole che ognuno di noi è poi chiamato a rispettare anche da cittadini. Ed è importante, nella vita di tutti giorni, imparare a fare squadra proprio come su un campo di gioco. E anche se ci sono i fuoriclasse, come i Falcone e Borsellino, tocca ai compagni di squadra passare loro il pallone. Lo sport è molto importante anche perché tiene lontani i giovani da altre tentazioni". 
Nel capoluogo il presidente Grasso ha voluto anche visitare la Questura di Latina e salutare gli uomini del Questore Giuseppe De Matteis che lo ha accompagnato nella sua breve visita.