Probabilmente l'autista non si è accorto della segnaletica che indicava la chiusura della strada e si è infilato nella via senza uscita della provinciale Badino. E' successo intorno alle 23 di martedì. L'autobus, arrivato all'altezza del chilometro 9 e 400, ha trovato la strada sbarrata e ha dovuto iniziare a compiere le manovre per tornare indietro. Per nulla semplici se si considera che la carreggiata è stretta e non ci sono vie di fuga. Una manovra dietro l'altra, per diversi minuti e a quanto pare con l'aiuto di alcuni presenti, il bus è riuscito a fare inversione di marcia e a tornare indietro. Il fatto, per sé non grave in quanto non ha provocato conseguenze, rimarca comunque la necessità di intervenire quanto prima per la riapertura della strada, principale punto di collegamento tra Terracina e San Felice Circeo. Nei prossimi giorni la ditta incaricata da via Costa eseguirà le prove di carico per verificare la possibilità di riaprire il ponte almeno alle auto e ai motocicli col senso unico alternato.