La possibilità di individuare siti esterni alla Casa Comunale per la celebrazione dei matrimoni prende il via da una circolare del Ministero dell'Interno e dal successivo e positivo parere del Consiglio di Stato. Il Comune di Terracina, aderendo al percorso intrapreso, già in data 7 febbraio 2015 pubblicava sul sito internet dell'Ente un avviso pubblico tendente al riconoscimento di idoneità delle attività eventualmente interessate al permesso di celebrare il rito nuziale – con valore giuridico fuori dalla mura del Comune.
La Giunta comunale che si è svolta ieri ha approvato i siti esterni che possono svolgere tale attività, che sono: "Grappolo d'Uva"; ristorante "La Capannina"; "Lido del Sole – stabilimento Hotel Torre del Sole"; ristorante "Porto Salvo".